Un altoparlante radiofonico modificato di Celestion divenne il primo altoparlante per chitarra nel 1950. Il modello G12 T530 dell’epoca fu costruito in varie configurazioni, che si differenziavano tra loro soprattutto per la colorazione. L’altoparlante più popolare della serie divenne il modello G12 Blue, che a un certo punto fu montato di serie nel Vox AC30, entrando così nella storia della musica degli anni Sessanta.

Naturalmente, anche il diffusore ha svolto un ruolo fondamentale nel rendere l’AC30 una leggenda degli amplificatori. Brian May, The Edge e altri suonatori di AC30 puntano sul tono brillante e chiaro di questo diffusore.

Il Celestion Blue non deve necessariamente essere montato in un amplificatore da 100 watt, il che potrebbe anche essere problematico a volumi più alti, perché può gestire solo 15 watt. Questo, però, non lo rende un diffusore silenzioso, perché la sua pressione sonora caratteristica è di 100 dB e chiunque abbia mai ascoltato un AC30 sa cosa possono significare 30 watt. Il nostro modello di prova è dotato di un magnete Alnico, motivo per cui il diffusore viene spesso chiamato Alnico Blue.

La gamma di frequenze va da 75 Hz a 5 kHz con una frequenza di risonanza di 75 Hz. Il peso è un po’ più elevato, 4,2 kg. Questo modello è disponibile a 8 o 15 Ohm.

Il diffusore è stato testato in sei aree con suoni diversi. L’attenzione era sempre rivolta ai diversi requisiti di trasmissione del suono. I dettagli su questo aspetto e sulle attrezzature utilizzate sono disponibili qui.

Clean del G12 Blue

Se vi piacciono i suoni puliti con alti setosi, qui avrete pane per i vostri denti. La combinazione di Twin e Strat è molto ben messa in scena. Il tono è brillante, ma suona assolutamente piacevole per le orecchie e soddisfa pienamente le mie aspettative. I bassi non sono così voluminosi, ma piuttosto discreti e nitidi con una risposta diretta. 

0:00
0:00
Clean

Crunch del G12 Blue

È una combinazione che conoscete e che vi è familiare. Il Blue si armonizza meravigliosamente con il suono crunch dell’AC30. Anche in questo caso, le mie aspettative sonore sono soddisfatte: il suono ha alti ben presenti, ma non è tossico o aggressivo. 

0:00
0:00
Crunch

Mid Gain

Anche con il Marshall Plexi, il diffusore fa la sua figura, e in questo caso il suono è un po’ più speciale. Come ci si aspetta, si ottiene un solido pacchetto di alti, ma medi e bassi un po’ meno caldi. Per i riff grintosi a nota singola sulle corde basse, altri diffusori sono certamente più adatti, ma se vi piace la nitidezza e la chiarezza, anche con livelli di distorsione più elevati, questo modello vi servirà a dovere. Per quanto riguarda la trasmissione della dinamica del tocco e la rappresentazione dei diversi suoni di distorsione, non c’è nulla di cui lamentarsi. 

0:00
0:00
Mid Gain

High Gain Lead

Qui i gusti divergono. Con questo suono lead, il Blue è un po’ troppo nasale per me,  e qui gli anni ’60 mandano chiaramente i loro saluti. Tuttavia, se siete amanti di Brian May e del suo suono, avrete sicuramente il vostro tornaconto. In ogni caso, il diffusore è riuscito a presentare molto bene la differenza tra i due pickup.

0:00
0:00
High Gain Lead

High Gain Low

La distintiva gamma degli alti è fortemente rappresentata anche nei suoni ad alto gain. Grazie alla nitidezza della gamma bassa, le chitarre con accordatura più bassa ottengono buoni risultati e quelle con un suono di base un po’ più massiccio ottengono una maggiore chiarezza nelle basse frequenze. La risposta e la sensazione di suonare sono comunque positive; anche per quanto riguarda la trasparenza nella trasmissione degli accordi a livelli di distorsione più elevati, non ci si può lamentare. 

0:00
0:00
High Gain Low

Metal con il G12 Blue

Per i suoni metal con medi ribassati, il Blue è un po’ troppo delicato per me. Qui c’è bisogno di più potenza nella gamma dei bassi e di alti dal suono molto più duro. 

0:00
0:00
Metal

Il Celestion Blue è lo specialista dei suoni puliti e crunch con enfasi nella gamma di frequenze alte. La gamma bassa è nitida e sottile,  mentre gli alti escono dal diffusore molto chiari. Sfortunatamente, chi ha bisogno di un midrange ricco non è ben servito: il nostro candidato al test non è un musicista a tutto tondo, ma piuttosto un musicista di carattere con preferenze chiare, e queste sono principalmente nella gamma vintage. Non lo consiglierei necessariamente per suoni moderni ad alto gain. Con un amplificatore Fender o Vox, invece, il Blue può ben funzionare. Il diffusore può gestire, però, solo 15 watt – un top da 100 watt sarebbe fuori luogo qui. Il Blue è più adatto a far sentire un amplificatore meno potente, perché l’assertività è molto buona. 

Celestion Alnico Blue 12

Celestion Alnico Blue 12″,8 Ohm

Valutazione dei clienti:
(40)

Specifiche Tecniche

  • Produttore: Celestion
  • Modello: G12 Blue
  • Tipo: Speaker per chitarra
  • Potenza nominale: 15 Watt
  • Impedenza: 8 Ohm 15 Ohm
  • Tipo di magnete: alnico
  • Frequenza di risonanza: 75 Hz
  • Gamma di frequenza: 75 Hz a 5 kHz
  • Livello di pressione sonora: 100 dB
  • Peso: 4,2 kg
  • Prezzo: 279 € (Agosto 2023)

*Questo post contiene link affiliati e/o widget. Quando acquistate un prodotto tramite un nostro partner affiliato, riceviamo una piccola commissione che ci aiuta a sostenere il nostro lavoro. Non preoccupatevi, pagherete lo stesso prezzo. Grazie per il vostro sostegno!

Gianmarco Gargiulo