La Harley Benton RG-Junior è una chitarra elettrica in formato 3/4, dotata di due humbucker e molto simile non solo nel nome ai modelli RG di Ibanez – anche dal punto di vista dell’estetica. La Harley Benton RG-Junior, con il suo prezzo al dettaglio di soli 75 euro, va in una direzione completamente diversa e viene da chiedersi se si stia risparmiando nel posto sbagliato o se si abbia effettivamente in mano un affare.

Harley Benton RG-Junior - Recensione e prova

Ecco perché vogliamo scoprire in questo test in che misura la Harley Benton RG-Junior può distinguersi come chitarra adatta ai bambini nonostante il suo prezzo assolutamente basso, perché è proprio ai bambini che questo prodotto è destinato principalmente.

Corpo

Per le chitarre a scala corta, che si rivolgono principalmente ai bambini come strumenti per principianti, il pioppo è molto popolare come legno del corpo. Questo vale anche per la RG-Junior. Il corpo laccato nero è basato sulla moderna forma strat della serie RG di Ibanez, con le due scanalature leggermente più profonde e affusolate che sono una caratteristica sorprendente e consentono di suonare in modo molto confortevole nei registri più alti. I pickup, le manopole e gli interruttori sono montati sul battipenna in plastica a tre strati, anch’esso nero.

La chitarra Harley Benton RG-Junior è dotata di un ponte fisso, in cui le corde sono fissate direttamente al ponte e non devono essere infilate nel corpo dal retro. La piastra di base del ponte è montata sul corpo con cinque viti e dotata di sei cavalieri per le corde, che possono essere regolati individualmente in altezza e posizione per un’azione ottimale delle corde o per la purezza delle ottave. Le viti non sono di qualità, ma al primo controllo non c’è nulla di cui lamentarsi. In ogni caso, tutto può essere spostato senza incepparsi da nessuna parte.

Pickup

L’RG-Junior è dotata di due humbucker identici, montati sul battipenna e regolabili in altezza tramite una vite a croce. Il selettore a tre vie seleziona i pickup singolarmente o insieme, mentre i controlli possono essere utilizzati per regolare il volume e il tono. In questo caso, non è stata data grande importanza al controllo finale, perché le manopole dei potenziometri sono posizionate in modo diverso, con il Volume a 4 e il Tono a 1 quando la manopola è ruotata completamente verso l’alto – un dettaglio minore, ma che può essere risolto da soli con due movimenti della mano

Il manico

Il manico in acero è avvitato al corpo e dotato di una tastiera in palissandro. Esso si differenzia nettamente da quello della Ibanez RG della serie Mikro, perché da un lato il nostro candidato ha un profilo del manico piuttosto spesso, mentre il modello Ibanez ha un manico molto sottile. D’altra parte, il nostro modello di prova ha intarsi a punti sulla tastiera e sulla striscia del manico relativamente poco visibili, il che non è comunque un difetto, ma solo una caratteristica visiva.

I tasti stessi avrebbero bisogno di una messa a punto, poiché si graffiano un po’ quando si fanno bending, ma comunque questi piccoli difetti sono normali per strumenti di questa fascia di prezzo e non costituiscono un grosso problema. Anche senza una lavorazione speciale, i tasti sono solitamente lisci dopo un certo periodo di rodaggio e i bending sono molto più divertenti.

Ma questo è tutto per quanto riguarda gli aspetti estetici, perché il nostro strumento in prova è abbastanza ben regolato in termini di azione delle corde e di inclinazione del manico. Se quest’ultima deve essere regolata, è possibile farlo con una chiave a brugola. L’accesso al truss rod si trova al solito posto sulla paletta, direttamente dietro la sella di plastica. Le tacche sono limate con precisione per adattarsi al set 010, nessuna corda si blocca qui e non sono necessarie ulteriori regolazioni. Anche le meccaniche pressofuse, allineate su un lato della paletta come l’originale, fanno un buon lavoro. 

Iniziamo la parte pratica  e ascoltiamo prima tutte e tre le combinazioni di pickup con un suono pulito.

0:00
0:00
Clean – le tre combinazioni di pickup

Gli humbucker sono molto incisivi e possono far entrare il preamplificatore in un suono distorto molto presto. Quando è pulito, il pickup al manico produce il solito suono caldo, mentre il pickup al ponte è piuttosto pungente.

Quando si commutano i pickup, l’interruttore a tre vie purtroppo si distingue negativamente per la sua durezza. Di solito, gli interruttori delle chitarre molto economiche sono piuttosto traballanti e totalmente scorrevoli, ma qui è il contrario. Un punto debole è l’input del jack, che a volte presenta lievi problemi di contatto. Immagino che col tempo la presa dovrà essere sostituita. Tuttavia, riteniamo che questo potrebbe essere un difetto della nostra chitarra di prova e non verificarsi con ogni RG Junior.

Con produzioni di serie così economiche, il livello di qualità varia notevolmente. Continuiamo con suoni leggermente distorti, pongo un tubescreamer tra chitarra e amplificatore e seleziona ora la combinazione di entrambi i pickup per il prossimo esempio. Prima suonerò con le dita, poi con il plettro, la differenza di dinamica è udibile.

0:00
0:00
Distorto – Picking dinamico

Con il potenziometro del volume abbassato, l’uscita potente dei pickup può essere ridotta e un amplificatore distorto può essere spostato su un po’ meno overdrive. Ora potrete ascoltare il pickup al manico con il potenziometro del volume prima alzato a metà e poi al massimo.

0:00
0:00
Distorsione controllata – PU al manico, potenziometro del volume prima a metà poi completamente aperto

I pickup rispondono abbastanza bene alle armoniche del picking, si può lasciare che i toni saturino piacevolmente con il grado di distorsione appropriato. I suoni distorti sono chiaramente il genere preferito del nostro strumento di prova, l’RG-Junior fornisce una base rock con un buon sustain. Ecco un esempio con un suono ad alto gain e il pickup al ponte, dove ho prima tolto completamente il controllo di tono e l’ho alzato completamente nel secondo passaggio.

0:00
0:00
Gain elevato – PU ponte, controllo di tono prima chiuso, poi completamente alzato

L’RG-Junior è adatta anche ad applicazioni con un suono tipicamente metal. I potenti pickup forniscono una base rock nitida e anche i downtunings non presentano problemi con lo strumento a scala corta fino a un certo range.

0:00
0:00
Downtuning

L’RG-Junior è adatta ai giovani chitarristi appassionati dei generi più hard. I pickup forniscono una ricca potenza di uscita e fanno sì che l’amplificatore inizi a distorcere molto presto. Visivamente e concettualmente, la chitarra è chiaramente basata sui modelli Ibanez RG, da cui si discosta solo per il profilo del manico più spesso.

D’altra parte, il nostro strumento di prova si colloca in un segmento di prezzo molto più basso, dove è chiaro che per 75 euro non ci si può aspettare né meraviglie tecniche né hardware da boutique.

Tuttavia, il modello in prova fa un buon lavoro nelle categorie essenziali di suonabilità e del suono, e i pochi difetti effettivi possono essere corretti in pochi minuti senza grandi sforzi. Si tratta quindi di un solido strumento entry-level a un prezzo stracciato.

Chitarra rock entry-level con un buon suono e lievi debolezze di produzione
Harley Benton RG-Junior BK Rock Series

Harley Benton RG-Junior BK Rock Series

Valutazione dei clienti:
(196)

Specifiche tecniche:

  • Produttore: Harley Benton
  • Modello: RG-Junior
  • Finitura: nero lucido
  • Corpo: Pioppo
  • Collo: Acero (bolt-on)
  • Tastiera: Palissandro
  • Capotasto: 42 mm
  • Ponte del manico a 12 tasti: 52 mm
  • Lunghezza scala: 565 mm
  • Tasti: 24
  • Teste delle meccaniche: DieCast
  • Pickup: 2 humbucker
  • Controlli: 1x Volume, 1x Tono
  • Ponte: Ponte fisso
  • Peso: 2,5 kg
  • Accessori: Cavo

* Questo post contiene link affiliati e/o widget. Quando acquistate un prodotto tramite un nostro partner affiliato, riceviamo una piccola commissione che ci aiuta a sostenere il nostro lavoro. Non preoccupatevi, pagherete lo stesso prezzo. Grazie per il vostro sostegno!

Gianmarco Gargiulo