Il 2023 è così vicino eppure così lontano: gennaio ci ha regalato così tante emozioni che abbiamo pensato di raccoglierne i momenti salienti di questo primo mese del 2024 in un articolo. Il NAMM, le interviste italiane ed internazionali, le recensioni… Insomma, non un mese qualunque. E siamo solo all’inizio, potete starne certi. Ecco tutti gli highlights!

Intervista a Niccolò Bossini 

Niccolò Bossini, chitarrista, cantante e autore emiliano che da quasi vent’anni affianca Ligabue sia sul palco che in studio di registrazione si è raccontato a Planet Guitar. Lo abbiamo incontrato in uno dei suoi “rifugi” preferiti, il Temple Pub di Castelnovo di Sotto in provincia di Reggio Emilia. La sua è una bellissima storia da raccontare e siamo davvero felici di averla ascoltata e di poterla condividere con voi attraverso le sue parole.

Stai visualizzando un contenuto segnaposto da Youtube. Per accedere al contenuto effettivo, clicca sul pulsante sottostante. Si prega di notare che in questo modo si condividono i dati con provider di terze parti.

Ulteriori informazioni

Recensione e Prove del Boss GM-800 Guitar Synthesiser

Per cominciare, abbiamo avuto come ospite nel nostro laboratorio il nuovo  Boss GM-800 Guitar Synthesiser. L’ultimo fiore all’occhiello della casa giapponese si basa sul cuore elettronico del Roland Zen Core ed è in grado di sovrapporre fino a quattro suoni di synth e un rhythm-tone. L’utente ha a disposizione 1200 suoni diversi e 70 tipi di batteria e percussioni. Abbiamo dunque potuto attestare l’eccellente qualità sonora del pedale e l’ampia possibilità di personalizzazione.

Boss GM-800 Guitar Synthesizer

Boss GM-800 Guitar Synthesizer

Valutazione dei clienti:
(7)

Recensione e Prova del Meris Mercury X

L’azienda Meris, proveniente dalla soleggiata California, si è rapidamente guadagnata una notevole reputazione nella scena della chitarra, del basso e del synth con le sue creazioni di effetti. Nell’ottobre dello scorso anno, il produttore ha annunciato un altro pedale di riverbero, molto atteso dalla nostra redazione. Il nostro tester ha avuto la fortuna di dare un’occhiata da vicino al nuovo Meris Mercury X ed è rimasto semplicemente entusiasta dei suoni di riverbero di prima classe, multi-layer e insoliti, con qualità da studio. Inoltre, questo pedale, con tutte le sue funzioni aggiuntive, può senza dubbio essere descritto come un dispositivo multieffetto. Scoprite nel dettaglio cosa potete fare con il Mercury X nella nostra prova.

Meris Mercury X  Reverb Pedal

Meris Mercury X Reverb Pedal

Valutazione dei clienti:
(6)

Recensione e Prova del Cornerstone Colosseum

Dopo aver intervistato Emilio, proprietario e ideatore di Cornerstone Music Gear, eccellenza italiana dei pedali, avevamo subito preso un Gladio SC, un pedale pazzesco. Ora abbiamo avuto sotto mano il Colosseum Dual Overdrive, che si ispira ai circuiti del Klon Centaur e del Marshall Bluesbreaker. Cosa ne pensiamo? Anche questo pedale è un successo assoluto e potrebbe essere l’overdrive perfetto sulla vostra pedaliera. Ma ascoltate e giudicate voi stessi.

Cornerstone Colosseum Dual Overdrive

Cornerstone Colosseum Dual Overdrive

Valutazione dei clienti:
(1)

NAMM 2024

Su questo tema potremmo scrivere per giorni (e lo abbiamo fatto, in effetti). Matt Bidoglia, inviato di Planet Guitar al NAMM 2024 ci ha garantito una copertura live grazie alla quale abbiamo potuto raccontarvi il NAMM 2024 con articoli, video sul nostro canale YouTube e post sui nostri canali social. Trovate tutti i contenuti del NAMM pubblicati sul nostro sito all’interno di questo articolo:

Che dire, il 2024 è appena iniziato e Planet Guitar non vede l’ora di raccontarvelo di giorno. Restate con noi per tutti gli aggiornamenti sul mondo delle chitarre e della musica, per le nostre interviste e per i nostri approfondimenti! 

* Questo post contiene link affiliati e/o widget. Quando acquistate un prodotto tramite un nostro partner affiliato, riceviamo una piccola commissione che ci aiuta a sostenere il nostro lavoro. Non preoccupatevi, pagherete lo stesso prezzo. Grazie per il vostro sostegno!

Emanuele Pellegrino