Con il Line 6 HX One, lo specialista dei pedali propone una versione molto compatta degli effetti HX della sua gamma. Il piccolo pedale è dotato di tutti gli effetti Helix, ma è possibile selezionare solo un modello di effetto alla volta. In linea di principio, l’HX One è il successore del popolarissimo Line 6 M5 Stompbox Modeler, utilizzato da molti chitarristi come pedale per effetti con una grande flessibilità. In confronto, l’HX One è un po’ più compatto, ha un arsenale di effetti più ampio e moderno, ma è decisamente più costoso, con un prezzo di oltre 300 euro. Tra poco scoprirete se l’investimento vale la pena.

Line 6 HX One – in breve

  • Pedale multieffetto con effetti Helix
  • 268 modelli di effetti – 1 effetto selezionabile
  • 128 posizioni di memoria
  • Controller Flux – modifica dei parametri degli effetti tramite pulsanti
  • Connessione EXP, MIDI In/Out
  • Paese di produzione: Cina

Alloggiamento e struttura del Line 6 HX One

Il pedale si presenta in una forma piuttosto compatta, con dimensioni di 99 x 128 x 61 mm (L x P x A) e un peso di 477 grammi. Ciò significa che può essere facilmente collocato su una piccola “pedaliera a due binari” (ad esempio la Pedaltrain Nano), cosa che non era possibile con l’M5, leggermente più grande. I due footswitch sono montati leggermente più in alto, in modo da essere facilmente accessibili anche se il pedale è montato nella seconda fila della pedaliera. La terza novità positiva rispetto ad altri pedali Line 6 è la presenza di una presa DC standard per l’alimentazione, che consente di alimentare il pedale con un alimentatore multiplo esterno alla pedaliera, senza bisogno di cavi o adattatori aggiuntivi. Tuttavia, è necessario un bel po’ di corrente, poiché il misuratore di mA 1Spot misura 303 mA durante il funzionamento.

Il pedale ha un design semplice e chiaro, con tutti i controlli posizionati sulla parte superiore. Questi includono quattro encoder con funzione di pulsante, tre pulsanti e un piccolo display OLED nella parte anteriore, che mostra il modello dell’effetto e tre parametri. Le connessioni si trovano sul lato, con la già citata presa per il collegamento all’alimentazione (il cavo è incluso) e gli ingressi e le uscite, ciascuno in stereo, sul fronte. L’ingresso 2 e l’uscita 2 possono essere utilizzati anche come Send & Return per il loop FX interno.

Questo ha perfettamente senso per un pedale in cui è possibile utilizzare un solo effetto alla volta. Se si collega il pedale a un amplificatore con il metodo dei 4 cavi, gli effetti di overdrive, compressore ed equalizzazione possono essere attivati prima del preamplificatore dell’amplificatore, mentre gli effetti di modulazione e di ambiente vengono inseriti nel percorso del loop dell’amplificatore. L’ingresso e l’uscita MIDI con connessioni a 5 pin si trovano sul lato sinistro, mentre la presa per un pedale d’espressione o un selettore aggiuntivo si trova a destra.

Funzionamento del Line 6 HX One

Utilizzando l’encoder Select nella seconda fila, è possibile selezionare un modello di effetto il cui nome viene visualizzato sul display. La seconda riga del display mostra tre parametri e la loro impostazione attuale sotto forma di barre, che possono essere modificate con gli encoder sottostanti. I pulsanti con le frecce possono essere utilizzati per richiamare altri parametri, se disponibili. Un suono impostato può essere salvato in una delle 128 posizioni di memoria tenendo premuto per un attimo il tasto Home, selezionando la posizione di memoria, inserendo un nuovo nome e premendo Save (encoder 3): tutto è assolutamente semplice e logico.

I preset possono essere richiamati comodamente con i footswitch. Premendoli entrambi contemporaneamente, si attiva la funzione up/down e si può selezionare il preset desiderato. Premendo nuovamente entrambi i footswitch, la funzione viene attivata. L’effetto visualizzato viene attivato o disattivato con il footswitch, sinistro, mentre il footswitch destro è responsabile del tap tempo o del controllo Flux. Con la funzione Flux Control è possibile definire un secondo valore per ogni parametro dell’effetto, che viene attivato premendo un pulsante.

È inoltre possibile definire la durata fino al raggiungimento del secondo parametro e la curva. Un’ottima funzione se si desidera aumentare rapidamente l’effetto del delay o aumentare il feedback del delay, caratteristiche che si possono ascoltare anche nella nostra prova pratica. Per inciso, le impostazioni sono tutte effettuate sul pedale, non è prevista la modifica con il programma HX Edit. Dato il numero di parametri, non credo sia necessario, perché a mio parere il funzionamento sul dispositivo funziona molto bene.

Il Line 6 HX One all’atto pratico

Per la parte pratica, ho usato l’HX One con un Ceriatone Overtone Special, prima davanti al preamplificatore e poi con gli effetti di modulazione e di ambiente nel percorso loop-in dell’amplificatore. Poi anche in stereo con un ulteriore amplificatore di potenza valvolare. Come cabinet sono stati utilizzati due 4×12, microfonati rispettivamente con Neumann TLM-103 e Beyerdynamic M-160.

Stai visualizzando un contenuto segnaposto da Youtube. Per accedere al contenuto effettivo, clicca sul pulsante sottostante. Si prega di notare che in questo modo si condividono i dati con provider di terze parti.

Ulteriori informazioni

Line 6 HX One: Compressore – Overdrive – Distorsore – Fuzz – Effetti filtro

Per testare i generatori di distorsione del Line 6 HX One, ho impostato l’amplificatore su un suono di breakup moderato e poi l’ho acceso con i rispettivi modelli di drive del pedale. Questo funziona molto bene, così come la risposta dinamica, e vale la pena di sperimentare con l’impedenza di ingresso dell’HX One. Negli esempi audio, il valore era impostato su “Auto”, ma se volete ottenere determinati suoni abbassando il potenziometro del volume, potete provare. In dettaglio, i pedali di distorsione analogici originali mi piacciono un po’ di più dei modelli dell’HX One, ma per una configurazione flessibile e compatta, il risultato sonoro è decisamente convincente. Vale la pena menzionare anche la presenza di un noise gate in ingresso, che può essere regolato in modo molto sensibile e fa un ottimo lavoro. Sopprime il rumore senza tagliare il suono o la dinamica. Il noise gate può anche essere salvato in modo diverso per ogni preset.

0:00
0:00
Kinky Boost (Stratocaster)
Minotaur (Telecaster)
Deluxe Comp (Telecaster)
Prize Drive (Les Paul)
Teemah! (Les Paul)
Vital Dist (Les Paul)
Fuzz Rundown (Les Paul)
Growler (Les Paul)

Line 6 HX One: effetti di modulazione

Ora è il momento del percorso loop-in, i suoni di distorsione provengono dall’amplificatore e si possono ascoltare anche gli effetti di modulazione nella loro interezza in stereo. Nell’HX One, tutti i “vecchi” modelli di effetti dei modelli M5, M9 e M16 sono integrati nella categoria Legacy, oltre ai nuovi modelli Helix, che a mio avviso danno un’impressione più moderna ed escono dai diffusori in modo più chiaro. Nell’esempio 11 si possono ascoltare sei diversi effetti di modulazione in successione continua – potete vedere i modelli e le impostazioni nel video.

0:00
0:00
Script Phase (Stratocaster)
Courtesan Flange (Gretsch Baritone)
Mod Rundown (Stratocaster)
Pitch Ring Mod (Stratocaster)
Panner (Stratocaster)
L’HX One di Line 6 offre un’ampia scelta, che spazia dai suoni di base a quelli di riverbero ambientale, feedback o synth

Line 6 HX One: effetti di delay e riverbero

Continuiamo con gli effetti di delay e riverbero, anche in stereo. Line 6 aggiunge costantemente nuovi modelli di effetti alla famiglia Helix e l’ultima versione del firmware include un algoritmo di riverbero sottile e piacevole chiamato Dynamic Bloom (Es. 19). Anche il modello di delay Heliosphere con riverbero integrato è ideale per i suoni d’atmosfera (Es. 17), ma anche i suoni standard della categoria delay e riverbero sono disponibili in un’ottima qualità.

0:00
0:00
Mod/Cho Echo (ES-335)
Low Res Echo (ES-335)
Ping Pong (ES-335)
Heliosphere (ES-335)
Hot Springs (ES-335)
Dynamic Bloom (ES-335)

Line 6 HX One: controllo Flux e uso del pedale d’espressione

Gli effetti wah e di intonazione possono essere controllati con un pedale di espressione esterno, senza dover programmare nulla di aggiuntivo. Ad esempio, è possibile selezionare l’effetto wah e controllarlo direttamente con il pedale. L’altra opzione consiste nell’inserire un’impostazione di un secondo parametro e poi richiamarla con il pedale d’espressione o con il pulsante Flux. Nell’esempio 20, il livello di feedback del delay viene modificato con il controllo Flux, mentre nell’esempio 22 si può ascoltare il nuovo effetto di feedback (dal suono molto realistico), il cui livello viene controllato con il pedale d’espressione.

0:00
0:00
Flux – Elephant Man (ES-335)
Wah – Throaty (Stratocaster)
Feedbacker (Les Paul)

Line 6 HX One in un arrangiamento per band

Infine, è possibile ascoltare l’HX One in un arrangiamento per band, con suoni diversi.

0:00
0:00
Line 6 HX One in un arrangiamento per band

Con 268 modelli di effetti, il Line 6 HX One offre un’ampia scelta, che spazia da suoni di base con effetti di overdrive/distorsione/fuzz altamente regolabili a riverberi ambientali, feedback o suoni di synth. Il tutto con una qualità sonora eccellente, soprattutto per quanto riguarda i suoni di modulazione, delay e riverbero. La gestione si effettua esclusivamente e in modo molto chiaro sul dispositivo, in modo da poter raggiungere rapidamente il suono desiderato. I complimenti vanno anche ai programmatori di suoni, che hanno già effettuato un’ottima preselezione per ogni effetto nelle impostazioni di base. Se siete alla ricerca di un’unità di effetti compatta, adatta a una varietà di applicazioni e in grado di gestire un effetto alla volta, dovreste assolutamente dare un’occhiata e provare l’HX One.

Il Line 6 HX One lascia un’ottima impressione nel test
Line6 HX One

Line6 HX One

Valutazione dei clienti:
(9)

Specifiche Tecniche

  • Produttore: Line 6
  • Modello: HX One
  • Tipo: Pedale multieffetto
  • Modelli di effetti: 268
  • Controller: 4 encoder
  • Connessioni: 2x ingresso, 2x uscita, EXP, MIDI In, MIDI Out
  • Bypass: True Bypass/Buffered Bypass
  • Consumo di corrente: 303 mA
  • Tensione: 9 V (polo negativo interno)
  • Display: Display OLED
  • Memoria: 128 posizioni
  • Dimensioni: 99 x 128 x 61 mm (L x P x A)
  • Peso: 477 grammi
  • Prezzo: 315,00 euro (marzo 2024)

* Questo post contiene link affiliati e/o widget. Quando acquistate un prodotto tramite un nostro partner affiliato, riceviamo una piccola commissione che ci aiuta a sostenere il nostro lavoro. Non preoccupatevi, pagherete lo stesso prezzo. Grazie per il vostro sostegno!

Riccardo Yuri Carlucci
Ultime pubblicazioni di Riccardo Yuri Carlucci (vedi tutte)