Peter Frampton, Ozzy Osbourne e gli Oasis tra le 15 nomination per l’induction nella Rock & Roll Hall of Fame del 2024. Non mancano però sorprese come Mariah Carey -sì, avete letto bene- e Sade. I fan hanno tempo fino al 26 aprile per esprimere 7 preferenze al giorno al massimo registrandosi sul sito dedicato. Noi di Planet Guitar ovviamente abbiamo già deciso chi votare, e voi? 

Credits: MediaPunch Inc / Alamy Stock Photo

La Rock & Roll Hall of Fame: cos’è, quando è nata e come funziona

La Rock & Roll Hall of Fame è un’organizzazione che celebra e onora figure di spicco e influenti della musica rock. Fondata nel 1983, ha l’obiettivo di preservare la storia della musica rock e di riconoscere gli artisti, i produttori, i compositori e altri professionisti del settore che hanno avuto un impatto significativo sulla scena musicale.

Il centro nevralgico della Rock and Roll Hall of Fame è il museo situato a Cleveland, Ohio, negli Stati Uniti. Il museo ospita una vasta collezione di memorabilia legate alla storia della musica rock, tra cui costumi, strumenti musicali, fotografie, e altro ancora. Tuttavia, l’elemento centrale della Hall of Fame è la gallery, che presenta tutti i nomi degli artisti (e non) che sono stati introdotti negli anni.

L’ingresso della Rock & Roll Hall of Fame, Credits:  Ron Cogswell, CC BY 2.0 I Flickr

L’induzione nella Rock and Roll Hall of Fame avviene annualmente, e i nominati sono selezionati da una giuria di esperti del settore, tra cui giornalisti musicali, produttori discografici e artisti. I vincitori però sono scelti in base a una votazione aperta a tutti online. I criteri per essere nominati includono l’influenza e il significato duraturo dell’artista o del contributo alla musica rock. L’evento di induzione è una cerimonia che attrae da sempre l’attenzione mediatica e coinvolge esibizioni dal vivo, discorsi commemorativi e l’introduzione ufficiale degli artisti nella Hall of Fame. Gli artisti possono essere inclusi individualmente o come membri di una band.

Rock & Roll Hall of Fame: le nomination per il 2024

La vera componente Rock

Peter Frampton

Il virtuoso chitarrista e cantautore Peter Frampton, intervistato dagli amici di Guitar Exchange ha influenzato generazioni con la sua abilità straordinaria. La sua nomination è un tributo alla sua maestria e al suo impatto duraturo nel panorama rock. A dirla tutta, forse è avvenuta anche tardi rispetto a quanto meritata! 

Lenny Kravitz

Con uno stile che fonde rock, soul e funk, Lenny Kravitz si è affermato come un’icona della musica contemporanea. La sua nomination è un riconoscimento della sua versatilità e dell’impatto della sua carriera che sicuramente troverà d’accordo molti tra i nostri lettori.

Oasis

La band britannica Oasis ha dominato la scena britpop degli anni ’90 con successi come Wonderwall e Don’t Look Back in Anger. La loro nomination è un tributo alla loro importanza nella storia recente della musica e perché no, magari un invito a una reunion…

Sinéad O’Connor

Con la sua voce intensa e le sue canzoni emotive, Sinéad O’Connor ha lasciato un’impronta indelebile nel panorama musicale degli anni ’90. La sua nomination celebra la sua autenticità e il suo contributo alla musica alternative.

Ozzy Osbourne

Il “Prince of Darkness“, Ozzy Osbourne, è una leggenda del rock e dell’heavy metal che non necessita di presentazioni. La sua nomination è un tributo alla sua carriera straordinaria e al suo status di icona nella storia della musica pesante, non sarebbe neanche da giustificare!

Dave Matthews Band

Con il suo caratteristico sound fusion di rock, jazz e world music, la Dave Matthews Band ha conquistato a partire dagli anni ‘90 un pubblico importante. La loro presenza nella lista dei nominati è un tributo alla loro influenza duratura.

Cher

Una delle icone più durature dell’industria musicale, Cher ha attraversato decenni con successi che spaziano dal pop alla dance e al rock. La sua versatilità e il suo impatto culturale la rendono un’artista senza tempo, pronta per l’onore della Hall of Fame.

Foreigner

Con successi come I Want to Know What Love Is, i Foreigner hanno scritto pagine importanti nella storia del rock. La loro nomination, non scontata, celebra la loro capacità di creare melodie indelebili che resistono alla prova del tempo.

Jane’s Addiction

Tra quelli che hanno definito il suono alternativo degli anni ’80; i Jane’s Addiction hanno introdotto un’estetica unica e sperimentale. La loro nomination riflette la loro audacia artistica e il contributo alla scena alternative rock.

Gli outsider

Mariah Carey

Portatrice di cinque ottave, Mariah Carey, ha dominato le classifiche e conquistato il cuore di milioni di fan in tutto il mondo (soprattutto nel periodo natalizio…). La sua influenza nella musica pop e R&B è innegabile, e la sua presenza nella lista dei nominati è un omaggio alla sua carriera.

Mary J. Blige

La Queen of Hip-Hop Soul, Mary J. Blige, ha lasciato un’impronta indelebile nella musica con la sua voce potente e le sue canzoni che esplorano la complessità delle emozioni umane. Con una carriera ricca di successi, sarà una candidata degna di entrare nella Hall of Fame?

Eric B. & Rakim

Pionieri dell’hip-hop, Eric B. & Rakim hanno contribuito a plasmare il genere con i loro testi intelligenti e il loro stile inconfondibile. Il loro impatto culturale è evidente, e l’ingresso nella Hall of Fame sarebbe un riconoscimento probabilmente meritato.

Kool & The Gang

Pionieri del funk e del R&B, i Kool & The Gang hanno plasmato il panorama musicale con hit che risuonano ancora oggi. La loro nomination è un omaggio alla loro influenza nella musica da ballo e nella cultura pop. 

Sade

La seducente Sade ed il suono distintivo della sua omonima band li hanno resi un’icona del soul e dell’R&B. La nomination è un riconoscimento alla loro eleganza musicale e all’innovazione nel genere.

A Tribe Called Quest

Pionieri dell’hip-hop, A Tribe Called Quest hanno contribuito a definire il suono degli anni ’90 con beat innovativi. Una nomination che guarda all’hip-hop in questo caso.

Rock & Roll Hall of Fame: come e dove votare

A partire da oggi e sino al 26 aprile, i fan di tutto il mondo potranno collegarsi al sito dedicato e votare una volta al giorno fino a sette candidati. Il processo è piuttosto semplice e necessita della sola registrazione. 

La decisione finale su chi sarà introdotto nella Rock and Roll Hall of Fame 2024 spetta ai votanti, ma la lista dei nominati promette un’eclettica celebrazione della musica attraverso generi e generazioni. Abbiamo cercato di raccontarvi i candidati senza troppi pregiudizi, ma ovviamente sappiamo per chi fare il tifo… Un indizio? Tornate sù a guardare l’immagine di copertina. Non ci resta che votare con perseveranza e restare in attesa di scoprire chi avrà l’onore di entrare a far parte di questo prestigioso pantheon musicale.

Emanuele Pellegrino