Quando la band australiana di hard e stoner rock Wolfmother ha pubblicato il suo album di debutto omonimo nel 2005, è stato chiaro che una nuova band dal sound straordinario era entrata in scena. Di conseguenza, solo due anni dopo la loro canzone “Woman” è stata premiata con un Grammy per la migliore performance hard rock. L’album contiene sei singoli, tra cui il brano “Joker and the Thief”.

Fonte: © Shutterstock / Di: agwilson

Lo stesso cantante e chitarrista Andrew Stockdale ammette di essersi ispirato ad alcuni modelli famosi per questo pezzo. Il testo è vagamente basato sulle parole del classico di Bob Dylan “All along the Watchtower”, mentre “Thunderstruck” degli AC/DC è stata l’ispirazione per l’introduzione con le corde a vuoto.

Con ingredienti così rinomati, non sorprende che la canzone sia stata inserita in uno spot pubblicitario di Jägermeister, suonata nel campionato professionistico americano di hockey e sia stata anche la colonna sonora di giochi per computer o dei film Hangover, Shrek III, Jackass II e Shoot ’em up. Tutti questi sono, ovviamente, ottimi motivi per farvi conoscere questo classico moderno.

Come già accennato, le chitarre sono di Andrew Stockdale, che predilige le Gibson SG, ma suona anche ES-335, Flying V o EDS-1275. Per le registrazioni del disco d’esordio, utilizzò una Gibson ES-355 presa in prestito e un Marshall degli anni ’60. Anche se ora utilizza anche amplificatori Fender, Orange e Vox. Molto caratteristico per il sound stoner rock è naturalmente il suono fuzz. Questo, nel caso di Andrew, proviene da un Electro Harmonx Big Muff o da un Vox Tonebender. Per “Joker and the Thief” è utilizzato un Electro Harmonix Small Stone Phaser.

Per le parti di chitarra Stockdale sceglie un’accordatura Drop-D e anche il brano si muove in Dm. Inizia con un lick sulle corde D e G, che sfocia poi in un riff di power chord. Nella seconda strofa, un’altra chitarra suona una linea melodica alta che è smorzata da un effetto tremolo.

0:00
0:00
Wolfmother – Joker and the Thief – Versione originale
Wolfmother – Joker and the Thief – Backing Track]

Il modo migliore per ottenere questo suono è con una chitarra humbucker suonata attraverso un amplificatore valvolare leggermente crunch. La distorsione proviene innanzitutto dal pedale fuzz, dove preferisco la densa struttura di distorsione di un Big Muff ad altri tipi comuni di fuzz. Per i passaggi di phaser, è bene scegliere un valore di Depth alto ma di Rate basso, in modo che il phasing scivoli sugli accordi come un filtro lento. Qui potete trovare un mio suggerimento:

È possibile ottenere la linea melodica acuta con un effetto tremolo con un valore massimo di Depth e una forma d’onda quadra. Dovreste disattivare il fuzz per questo effetto.

E ora divertitevi con “Joker and the Thief”!

Emanuele Pellegrino
Ultime pubblicazioni di Emanuele Pellegrino (vedi tutte)