Con l’arrivo della magica stagione natalizia, l’aria si riempie di gioia e festa, e noi musicisti non possiamo fare a meno di sognare nuovi strumenti che potrebbero arricchire il nostro setup musicale. Oggi vi racconterò di diversi strumenti viaggiando sulle note dei bassi più ricercati e ambiti fino ai bassi entry level che per tutti rappresentano fantastici ricordi di gioventù!

La lettera a Babbo Natale di Gianmarco

In qualità di bassista, quest’anno la mia lista di strumenti per il vostro/nostro Natale è ricca come non mai.

Da bassi signature a non, dopo questo articolo sarete pronti a trasformare radicalmente le vostre sessioni musicali, o almeno è così che ogni musicista cerca  di giustificare la propria irrefrenabile voglia di aggiungere nuovi “giocattoli” al proprio arsenale musicale. Diciamocelo subito: chi può resistere alla tentazione di migliorare il proprio sound? Certo, possiamo chiamarlo “investimento musicale” per farlo suonare meglio, ma alla fine, c’è qualcosa di irresistibilmente eccitante nell’acquistare nuovi strumenti. E perché non farlo? È Natale, dopotutto!

Senza tante chiacchiere, ecco una serie di strumenti, dai più cari ai meno cari, che quest’anno acquisterei volentieri per far sì che il mio Natale “suoni” ancora meglio.

Sottolineo che mi piacerebbe molto acquistare bassi di fascia alta, ma non disdegno quelle perle rare fra gli strumenti più accessibili a tutti.

La mia lista dei desideri

Sogna ragazzo sogna: il basso che tutti vorrebbero

I bassi di alta qualità non sono solo strumenti musicali, ma autentiche opere d’arte che offrono un’esperienza sonora superiore. Investire in un basso di fascia alta significa immergersi in un mondo di componenti di prima qualità, dove ogni dettaglio è curato con precisione artigianale. I legni pregiati utilizzati nella costruzione conferiscono al suono una ricchezza e una profondità uniche, mentre le componenti elettroniche di alta gamma offrono una versatilità sonora senza pari. Dalla potenza vibrante dei pickup alle rifiniture meticolose dei tasti, ogni aspetto di questi strumenti è progettato per soddisfare le esigenze dei musicisti più esigenti. Acquistare un basso elettrico di fascia alta non è solo un investimento nella qualità sonora, ma anche nell’arte della produzione musicale, regalandosi un’esperienza musicale senza compromessi.

Fender Jaco PastoriusTribute Jazz 3SB

Immerso nell’entusiasmo di dare una svolta al mio setup musicale, c’è un basso che da sempre desidero possedere, il Fender Jaco Pastorius Tribute Jazz 3SB.

Questo strumento non è solo un oggetto del desiderio musicale, ma una vera e propria celebrazione della mia ammirazione per Jaco Pastorius. Come molti, o forse quasi tutti, sono un grande fan del suo virtuosismo e del suo contributo rivoluzionario al mondo del basso. Sognare di possedere questo basso non è solo un “capriccio”, ma un omaggio a uno dei grandi maestri del basso, una connessione tangibile con la sua eredità musicale che vorrei portare nel mio percorso artistico.

La sua costruzione consta di un corpo in ontano selezionato a mano, un manico in acero e una tastiera in palissandro indiano trattato con resina epossidica (Dalbergia Latifolia). Il profilo del manico è di tipo C e offre una suonabilità comoda e accessibile.

Monta due pickup Custom ’60s Jazz Bass Single Coils che offrono una gamma tonale ricca e classica. Il basso presenta una finitura “Relic” per una patina vintage autentica, mentre il colore è un suggestivo 3-Color Sunburst.

Inclusi nel pacchetto d’acquisto ci sono una custodia rigida deluxe nera, una tracolla e un certificato di autenticità. Il Fender Jaco Pastorius Tribute Jazz 3SB è un omaggio impeccabile a uno dei più grandi bassisti della storia e offre prestazioni di alto livello in un pacchetto che celebra la sua eredità musicale.

Di recente, ho ceduto uno dei miei bassi e ora mi trovo “costretto” a suonare esclusivamente con Precision e Stingray. Sentendo la mancanza dell’inconfondibile timbro del Jazz Bass, voglio riportare quel carattere sonoro unico nella mia collezione. La versatilità e la voce distintiva del Jazz Bass sono irrinunciabili, e sono pronto a esplorare nuovi orizzonti sonori reintroducendo questo classico nel mio repertorio. Come può un bassista vivere senza un Jazz Bass anche per una settimana?!

È arrivato il momento di averne uno e sicuro questo strumento è il primo della lista. Sicuramente il costo di questo basso è senza dubbio elevato, ma la sua promessa musicale è così seducente che sarei disposto a sacrificare più di due anni di regali natalizi per averlo. Babbo Natale, pensaci tu!

Fender Jaco PastoriusTribute Jazz 3SB

Fender Jaco PastoriusTribute Jazz 3SB

Valutazione dei clienti:
(6)

Yamaha BBNE2 Nathan East Black

Un altro strumento che non posso fare a meno di raccontarvi in questo articolo è lo Yamaha BBNE2 Nathan East Black.

Questo basso rappresenta un’eccellenza nel panorama dei bassi premium. Il basso è progettato in collaborazione con il virtuoso bassista Nathan East, famoso per la sua versatilità e maestria. La finitura nera conferisce allo strumento un’eleganza moderna, rendendolo visivamente accattivante.

Il BBNE2 è costruito con materiali pregiati. Il corpo in ontano (Alder), il top in acero e il manico-through-body in mogano e acero offrono una combinazione di legni selezionati per garantire una risonanza profonda e una risposta tonale bilanciata. La tastiera in ebano fornisce una risposta sonora nitida e un tocco liscio, contribuendo alla qualità complessiva dell’esperienza musicale.

Il sistema di pickup attivi Yamaha V5, il ponte piezo BPZ-7 e il circuito attivo, insieme al NE-1 Parametric EQ, offrono una vasta gamma di suoni regolabili. Questo consente ai musicisti di modellare il loro suono in base alle proprie preferenze musicali, mentre i controlli di Master Volume, Balance, 3-band EQ e Mid Cut Frequency assicurano una flessibilità completa. Il Mid Cut On/Off switch dona al musicista ulteriore versatilità.

Le caratteristiche di design, come il corpo ergonomico e il cutaway pronunciato, facilitano l’accesso ai tasti più alti. Realizzato con precisione artigianale, il Yamaha BBNE2 Nathan East Black è un’autentica opera d’arte musicale, Made in Japan, che offre prestazioni impeccabili e un’estetica raffinata ed elegante. 

Yamaha BBNE2 Nathan East Black

Yamaha BBNE2 Nathan East Black

Nessuna valutazione del cliente ancora disponibile

Torillo Shevette 5 Double Cut Spalted

L’ultimo basso di cui vorrei parlarvi esce un po’ dai canonici schemi: cari amici bassisti e non, ecco a voi  il Torillo Shevette 5 Double Cut Spalted.

Stiamo parlando di un basso eccezionale prodotto in Germania. La sua costruzione prevede un corpo in mogano con un top in acero spalted chiuso e uno strato intermedio in acero roasted, garantendo una combinazione di tonalità calde e una figura estetica distintiva. Il manico bolt-on in tre pezzi è realizzato in acero con rinforzo in fibra di carbonio, mentre la tastiera in palissandro è arricchita da inlays in madreperla a punti. 

Il matching headstock e l’hardware nero conferiscono uno stile raffinato. Equipaggiato con due pickup Torillo Toneshaper Dual Coils in un corpo di acero spalted, offre una gamma sonora ricca. L’elettronica comprende un preamplificatore Torillo a 2 bande con controllo del tono (attivo/passivo) e una varietà di controlli, tra cui volume, bilanciamento, boost di medio-alto, boost di basso e tono. La versatilità è ulteriormente accentuata dal commutatore attivo/passivo. Il ponte Hipshot e le corde Galli 45-130 nickel completano questa eccellenza, consegnata in una borsa mono inclusa.

Torillo Shevette 5 Double Cut Spalted

Torillo Shevette 5 Double Cut Spalted

Nessuna valutazione del cliente ancora disponibile

Il giusto compromesso: bassi elettrici di fascia media

Fender AM Ultra J Bass MN Texas Tea

Il Fender AM Ultra J Bass MN Texas Tea è una celebrazione dell’eccellenza Fender e della versatilità sonora. Con un corpo in ontano e manico bolt-on in acero, questo basso offre una suonabilità superba. La tastiera in acero presenta blocchi neri in madreperla, mentre il profilo del manico Modern D assicura comfort e agilità. La combinazione di una scala di 864 mm e un radius compound 254 – 356 mm offre un tocco fluido su tutta la tastiera.

Equipaggiato con due Ultra Noiseless Vintage Jazz Bass Single Coils, questo basso offre un suono pulito e potente. Il sistema elettronico avanzato include controlli di volume principale, pan pot (selettore pickup), e tre sezioni di boost/cut per treble, midrange e bass, insieme a un interruttore attivo/passivo. Il battipenna in alluminio anodizzato oro, il ponte HiMass toploaded 4-saddle, e le meccaniche vintage “F” completano l’aspetto classico. Offerto nel vibrante colore Texas Tea, questo basso è un’espressione di stile e prestazioni. Concludendo, il Fender AM Ultra J Bass MN Texas Tea è un’opzione interessante Made in USA, fornita con un elegante custodia Elite.

Marcus Miller V10DX-4 NT

Un bassista che stimo molto è sicuramente Marcus Miller e la fortuna mi ha permesso di ammirarlo diverse volte negli ultimi anni, l’ultima proprio qualche mese fa.

Il Marcus Miller V10DX-4 NT di Sire è un basso di alta qualità con corpo in frassino Swamp Ash e top in acero fiammato massiccio. Il manico bolt-on in acero tostato ha un profilo C, mentre la tastiera in acero fiammato presenta inlays Abalone blocks. Equipaggiato con due Marcus Premium J-Revolution single coil e preamplificatore Marcus Heritage-3 con controllo della frequenza media, offre versatilità sonora. I controlli includono volume/tone, pickup blender, treble, middle/middle frequency, e bass. Modalità attiva/passiva selezionabile tramite mini interruttore. Hardware di alta qualità, tra cui il ponte Hipshot Kickass Bass e le macchine Hipshot USA Ultralite Bass, entrambi dorati. Con custodia inclusa, rappresenta una scelta premium per chi cerca stile e prestazioni avanzate.

Marcus Miller V10DX-4 NT

Marcus Miller V10DX-4 NT

Valutazione dei clienti:
(1)

Fender Player Plus Precision Bass FRD  

Tornando in casa Fender, il Player Plus Precision Bass FRD, che ha una combinazione di suono eccezionale, componenti di buona qualità e un prezzo ragionevole, è il candidato ideale per il mio prossimo acquisto. Le caratteristiche intrinseche dello strumento risuonano con le mie esigenze musicali e la mia visione sonora. Insomma, sembra che questo basso abbia tutto il necessario per diventare la prossima “gemma” del mio setup. Sicuramente il rapporto qualità-prezzo è un punto a favore di questo strumento.

Fender Player Plus Precision Bass FRD

Fender Player Plus Precision Bass FRD

Valutazione dei clienti:
(1)

Bassi elettrici per principianti

Harley Benton MB-4 SBK Deluxe Series

L’acquisto di un basso elettrico nella fascia bassa di prezzo rappresenta un’opzione accessibile e interessante per chiunque desideri immergersi nel mondo della musica. Questi bassi, pur trovandosi in una fascia di prezzo più contenuta, offrono una piacevole introduzione all’arte nobile della musica. Sono ideali per i principianti che desiderano apprendere le basi senza dover investire cifre considerevoli. Inoltre, questi strumenti offrono un’ampia varietà di modelli e stili, consentendo a chiunque di trovare il proprio suono preferito senza compromettere la qualità. Scegliere un basso elettrico nella fascia bassa può essere un passo entusiasmante per chi sta iniziando il proprio percorso musicale o per coloro che cercano un secondo strumento economico e versatile.

Quando si cerca uno strumento con una buona qualità prezzo sicuramente Harley Benton è un brand che può fare al caso  di chi acquista. Vi parlo oggi dell’Harley Benton MB-4 SBK Deluxe Series.
Questo è un basso elettrico con un ottimo rapporto qualità-prezzo, un prodotto del rinomato brand Thomann. Con un corpo in pioppo, un manico avvitato in acero e una tastiera in roseacer, questo basso offre una suonabilità confortevole e una costruzione robusta. Il profilo del manico a “D”, la scala di 864 mm e il raggio della tastiera di 350 mm contribuiscono a una sensazione di suonabilità fluida, consentendo di spostarsi velocemente sulla tastiera in modo meno dispendioso.

Equipaggiato con un pickup humbucker con coil split, offre una gamma tonale abbastanza versatile. I controlli includono due volumi e uno di tono, consentendo una facile modulazione del suono. Il truss rod a doppia azione assicura una regolazione precisa del manico. Il ponte DieCast, le meccaniche vintage-style e l’hardware nero contribuiscono a un’estetica elegante. Il basso è fornito con corde di fabbrica .045″ -.105″ e ha un colore nero opaco. Con la reputazione di Harley Benton per offrire strumenti con ottime prestazioni a un prezzo accessibile, l’MB-4 SBK Deluxe Series rappresenta una scelta conveniente e di qualità.

Harley Benton MB-4 SBK Deluxe Series

Harley Benton MB-4 SBK Deluxe Series

Valutazione dei clienti:
(132)

Marcus Miller V5 Alder-5 NT FL

Il secondo strumento di cui vorrei parlarvi è un basso diverso dai soliti: Il Marcus Miller V5 Alder-5 NT FL.

Parliamo di un basso elettrico fretless a 5 corde realizzato da Sire. Caratterizzato da un corpo in ontano, un manico in acero monopezzo con profilo a “C”, e una tastiera in acero senza tasti, offre una risposta sonora calda e un’eccellente suonabilità. La tastiera ha un raggio di 241mm e una scala di 34 pollici, con 20 posizioni. Equipaggiato con due pickup Marcus Vintage-J Revolution Jazz, offre un’ampia gamma tonale. I controlli includono due volumi e un tono. Completo di ponte vintage, hardware cromato e rifinito in colore naturale, il Marcus Miller V5 Alder-5 NT FL è una scelta ideale per chi cerca un basso fretless con prestazioni di alta qualità.

Marcus Miller V5 Alder-5 NT FL

Marcus Miller V5 Alder-5 NT FL

Valutazione dei clienti:
(1)

Yamaha TRBX 174 RM.. Il mio primo amore 

Ora è il momento di parlarvi di uno strumento che definisco il gemello del primo basso da me acquistato alla tenera età di 9 anni: lo Yamaha TRBX 174 RM

Qualche anno fa, date le dimensioni ridotte dell’altro basso e per un puro ricordo affettivo, ho deciso di acquistare anche questo modello.

Questo strumento, con il suo corpo in mogano e il manico in acero, è il sosia, per design e caratteristiche, del basso che ha rappresentato il mio primo passo nel mondo della musica, ma anche il fedele compagno di innumerevoli avventure musicali durante i primi, emozionanti anni della mia crescita artistica.  Parliamo proprio del mio primo amore musicale, il basso che ha aperto le porte al mio mondo sonoro quando avevo appena 9 anni, è davvero speciale. 

Lo Yamaha TRBX 174 RM ha una tastiera in palissandro, con i suoi 24 tasti e una scala lunga di 864 mm equipaggiato con una combinazione di pickup, uno split single coil e un single coil, questo basso è capace di raggiungere una vasta gamma di suoni. L’hardware cromato Yamaha e la finitura Red Metallic continuano a risuonare di ricordi affettuosi e di una connessione duratura con il mio passato musicale. In questo strumento, vedo e trovo non solo un compagno di viaggio, ma una pietra miliare affettuosa nel mio percorso musicale.
Quanti ricordi… Questo basso è per me più di un semplice strumento. È un compagno fedele, una sorta di cronista musicale della mia crescita artistica. Non posso fare a meno di portarlo con me in sala prove, come se ogni segno, ogni ammaccatura raccontasse una storia particolare. Ogni volta che  suono il mio Yamaha, è come un tuffo nei ricordi, un viaggio nel tempo che mi riporta a quei momenti emozionanti in cui ho iniziato a plasmare il mio suono. La sensazione del suo manico, il suono dei suoi pickup, sono diventati una parte di me.

Caro Babbo Natale,

Penso di averti lasciato un po’ di spunti. Mi raccomando, non fare come l’anno scorso che ti avevo chiesto un Precision e mi hai portato l’Axe Heaven Fender Precision Bass Sunburst…

Gianmarco
Axe Heaven Fender Precision Bass Sunburst

Axe Heaven Fender Precision Bass Sunburst

Valutazione dei clienti:
(3)

Questi bassi sono una piccola parte di ciò che vi consiglio per il vostro Natale, ma mi piacerebbe foste anche voi lettori a consigliarmi il basso a cui proprio non rinuncereste mai!

Grazie per aver condiviso con me l’emozione di questa ricerca musicale e per essere parte di questa avventura. A tutti voi, lettori appassionati, auguro una stagione natalizia piena di note melodiose e di gioia condivisa. A presto!

Bonus bass: Music Man Retro 70s StingRay Black

Okay, morivo dalla voglia di inserire questo strumento.

Desidero questo basso sin da quando il mio maestro ne ha acquistato simile. Forse è giunto il momento di farmi un bel regalo di Natale?

In ogni caso non avrei mai potuto chiudere questo articolo senza un MusicMan, ed ecco il Music Man Retro 70s StingRay Black.

Music Man Retro 70s StingRay Black

Music Man Retro 70s StingRay Black

Nessuna valutazione del cliente ancora disponibile

Adesso il mio lavoro è realmente finito. Alla prossima!

Buon natale a tutti e Buon Groove cari amici bassisti, vi lascio un video di chiusura che non può che farvi muovere la testa proprio come sto facendo io in questo momento…

Stai visualizzando un contenuto segnaposto da Youtube. Per accedere al contenuto effettivo, clicca sul pulsante sottostante. Si prega di notare che in questo modo si condividono i dati con provider di terze parti.

Ulteriori informazioni

* Questo post contiene link affiliati e/o widget. Quando acquistate un prodotto tramite un nostro partner affiliato, riceviamo una piccola commissione che ci aiuta a sostenere il nostro lavoro. Non preoccupatevi, pagherete lo stesso prezzo. Grazie per il vostro sostegno!

Gianmarco Gargiulo