Il pedale Mooer Groove Loop X2 è una combinazione di looper e drum machine e rappresenta un ulteriore sviluppo dell’omonimo pedale della serie Micro di Mooer. A differenza del fratello minore, il Groove Loop X2 è dotato di ingressi e uscite stereo, 14 tracce memorizzabili e una selezione molto più ampia di pattern di batteria, oltre a disporre di un secondo interruttore a pedale.

La parte superiore è dotata di cinque potenziometri, un pulsante e due interruttori a pedale

Per questo, il pedale si è dovuto trasferire in un alloggiamento standard, piuttosto atipico per il produttore cinese, in cui c’è anche spazio per una porta USB e una connessione stereo. Il test che segue mostrerà se le numerose innovazioni rappresentano un chiaro vantaggio rispetto alla versione micro.

Stai visualizzando un contenuto segnaposto da Youtube. Per accedere al contenuto effettivo, clicca sul pulsante sottostante. Si prega di notare che in questo modo si condividono i dati con provider di terze parti.

Ulteriori informazioni

Il Mooer Groove Loop X2 si trova in un semplice case di metallo grigio con dimensioni (LxAxP) di 70 x 50 x 115 mm e peso di 310 g. Le due prese di ingresso e di uscita si trovano sui lati, mentre sul lato anteriore è presente una connessione per l’alimentatore da 9 V in dotazione e una connessione USB-C per gli aggiornamenti del firmware e la gestione esterna dei banchi di memoria con un software editor.

Come per tutti i pedali della serie X2, il pannello di controllo sulla parte superiore è diviso in tre sezioni. Sulla metà anteriore si trovano tre potenziometri per il volume dei loop registrati (Loop), il volume dei beat di batteria (Drum) e la velocità (Speed), e due selettori rotanti per il controllo del drum kit (Genre) e delle sue variazioni di beat (Pattern). A sinistra del selettore di pattern si trova un pulsante illuminato chiamato “Save”.

Con questo pulsante è possibile scorrere le tracce, salvare i loop registrati tenendolo premuto e cancellare le tracce in combinazione con l’interruttore a pedale destro. Sotto questi sei controlli si trovano i due interruttori a pedale, a ciascuno dei quali è assegnato un LED multicolore.

Il pulsante sinistro funziona come un normale looper singolo e può avviare la registrazione (Rec), riprodurla (Play), registrare sovraincisioni a ogni ulteriore pressione (Dub) e cancellare o ripristinare l’ultima registrazione tenendolo premuto (Undo/Redo). Il Groove Loop dispone di tre diverse modalità di registrazione, che possono essere alternate scollegando l’alimentazione, tenendo premuto l’interruttore destro e ricollegandolo (il LED si illuminerà brevemente di rosso, blu o viola).

Qui è possibile impostare se il primo loop inizia immediatamente dopo il rilevamento di un segnale di ingresso o dopo che la drum machine ha contato una battuta. Il pulsante destro serve a fermare una registrazione e a cancellare tutti i loop quando viene tenuto premuto. Se è già stato salvato uno “stato intermedio” con il pulsante Save, si ritorna in questo stato, e anche cambiando traccia e spegnendo si ritorna sempre in questo stato, a meno che non sia stato effettuato un nuovo salvataggio.

Se non è stato ancora registrato alcun loop, il pedale destro può essere utilizzato per avviare la drum machine premendolo almeno tre volte come pulsante tap-tempo. A questo punto è possibile ascoltare i beat e modificare il tempo con il potenziometro della velocità. Dopo la registrazione dei loop, tuttavia, il tempo può essere modificato solo dopo il salvataggio (Save). Il tempo ora influisce sull’intero audio (time stretch senza cambio di tonalità).

Per poter passare da una traccia all’altra più facilmente e in entrambe le direzioni, è possibile utilizzare i due interruttori a pedale dopo averli premuti entrambi contemporaneamente. Tuttavia, questo compito può essere svolto anche da un interruttore a pedale doppio disponibile in commercio, come il Boss FS-6, e con un interruttore a pedale triplo opzionale è anche possibile esternalizzare il tap tempo e il mute della batteria. Il footswitch esterno è collegato al lato sinistro del telaio tramite un connettore mini-jack stereo.

Dopo una breve fase di familiarizzazione e una o due occhiate al manuale, il Groove Loop X2 è abbastanza facile e intuitivo da usare. Mentre la versione Micro aveva un selettore per l’uso con o senza drum machine, i potenziometri del volume dell’X2 per il loop e la sola batteria decidono se e quanto ogni elemento può essere ascoltato.
Nell’impostazione di fabbrica, il pulsante sinistro funziona come un normale looper singolo, con la differenza che la drum machine entra dopo la riproduzione del primo loop. L’unità analizza il materiale registrato in base alla lunghezza e al tempo, il che funziona bene per battute non troppo impegnative o strane.

La modalità automatica funziona secondo lo stesso principio, con la differenza che la registrazione inizia automaticamente con il primo segnale in ingresso. Si consiglia di prestare attenzione, poiché anche il muting delle corde o il ronzio di un single coil possono innescare la registrazione. In modalità single-count, si decide in anticipo il tempo e la drum machine conta una battuta prima che la prima registrazione parta con un beat. Ciò consente di effettuare registrazioni particolarmente precise, poiché l’intersezione dei loop è già determinata dalla drum machine. Un piccolo inconveniente è la commutazione inutilmente complicata tra queste modalità, che richiede ogni volta di scollegare l’alimentazione. Un semplice selettore avrebbe avuto più senso.
La connessione all’editor software disponibile funziona perfettamente e viene utilizzata principalmente per importare le tracce di accompagnamento ed esportare le idee registrate.
Ascoltiamo una prima sessione in modalità automatica con due loop e alcune linee di assolo nel genere drum pop. Verso la fine, si passa a un altro pattern di batteria e nel mentre la batteria viene sfumata. Per una visione più dettagliata del funzionamento, vi consigliamo di guardare il video allegato.

0:00
0:00
Brano (Pop) con variazione del pattern e dissolvenza della batteria

Nel secondo brano, sentiamo la fusione del tipo di batteria con un riff funk.

0:00
0:00
Brano (Funk)
Il Mooer Groove Loop X2 convince grazie a un concept logico e piuttosto semplice

Ora passiamo al metal con la batteria e lasciamo che la drum machine rilevi il tempo del nostro primo loop. Viene selezionato un ritmo half-time.

0:00
0:00
Brano (Metal)

Nel quarto esempio di brano, entriamo nell’electro con basso e chitarra e utilizziamo la modalità single-count della drum machine. Nella parte centrale, il loop è sfumato, salvato e quindi elaborato in entrambe le direzioni con la funzione di time stretch (potenziometro della velocità).

0:00
0:00
Brano (Electro)

Infine, ascoltiamo alcuni pattern e variazioni a titolo di esempio per mostrare più dettagliatamente la larghezza di banda della drum machine.

0:00
0:00
Generi di batteria 1-6 (esempi)
Generi di batteria 7-11 (esempi)

Il Mooer Groove Loop X2 è un’opzione interessante per tutti i musicisti che desiderano arricchire in modo rapido e semplice le loro canzoni, le sessioni dal vivo o le creazioni di loop con ritmi di batteria pratici e ben riprodotti o che sono stufi dei monotoni metronomi.
Il Groove Loop è anche un compagno molto utile come supporto per la memorizzazione di backing track o sample. Il funzionamento è sempre intuitivo e ben pensato. Alcuni potrebbero trovare il numero relativamente ridotto di spazi di memoria o dei campioni di batteria a disposizione un difetto. Tuttavia, soprattutto se paragonato alla versione Micro, Mooer ha compiuto un passo avanti in termini di funzioni, suono e usabilità con il Groove Loop X2.

Il pedale Mooer Groove Loop X2 rende facile e veloce l’aggiunta di pratici beat di batteria ai loop
Mooer Groove Loop X2

Mooer Groove Loop X2

Valutazione dei clienti:
(25)

Specifiche tecniche:

  • Produttore: Mooer
  • Modello: Groove Loop X2
  • Tipo: Looper stereo e drum machine
  • Connettori: Ingresso stereo, uscita stereo, alimentazione, footswitch esterno, USB
  • Controlli/interruttori: Loop, Drum, Speed, Genre, Pattern, Save
  • Alimentazione: adattatore di rete da 9 V (incluso)
  • Consumo di energia: 300 mA
  • Dimensioni: (LxAxP) 70 x 50 x 115 mm
  • Peso: 310 g
  • Prezzo al pubblico: 159,00 euro (Marzo 2023)

*Questo post contiene link affiliati e/o widget. Quando acquistate un prodotto tramite un nostro partner affiliato, riceviamo una piccola commissione che ci aiuta a sostenere il nostro lavoro. Non preoccupatevi, pagherete lo stesso prezzo. Grazie per il vostro sostegno!

Emanuele Pellegrino