Il Crazy Tube Circuits Unobtanium Raw è un ulteriore sviluppo della versione standard Unobtanium e combina due leggendari circuiti di overdrive e amplificazione in un unico pedale. Per l’edizione “Raw”, il produttore greco ha ampliato la sezione overdrive in stile Klon con un circuito a transistor alternativo (OC45) per una maggiore riserva di gain, mentre la parte amp è stata modificata per una risposta più presente e potente. Il test che segue vi dirà se la versione “raw” dell’Unobtanium è altrettanto convincente della versione standard.  

Crazy Tube Circuits Unobtanium Raw

Crazy Tube Circuits Unobtanium Raw – in breve

  • Overdrive in stile Klon + preamplificatore in stile dumble
  • Evoluzione della versione standard dell’Unobtanium
  • Circuito a transistor OC45 per maggiore gain e compressione
  • Bypass true/buffered selezionabile
  • Loop FX seriale tra le due sezioni

Struttura e controlli dell’Unobtanium Raw di Crazy Tube Circuits

L’Unobtanium Raw si trova in un pratico alloggiamento metallico di 122 x 52 x 95 mm, con tutti gli ingressi e le uscite (Input, Output, FX loop, alimentazione) situati sul pannello frontale. Il circuito del pedale da 420 g è progettato come due pedali singoli in serie, che possono essere separati grazie al percorso loop-in integrato (send/return) per l’interposizione di altri pedali effetto. I controlli sul lato Klon comprendono tre potenziometri per il volume generale (Volume), il grado di distorsione (Gain) e la componente degli alti (Treble). Sono inoltre presenti due selettori per passare dal clipping a diodo a quello a transistor (Stock/OC45) e le due opzioni di bypass (Buffer/True). Oltre al classico trio di volume, gain e tono, il lato amplificatore è dotato di un potenziometro di enfasi per aumentare il gain e la presenza e può essere utilizzato in due modalità diverse tramite un selettore (ODS/SSS).

Tramite i trim pot interni è possibile controllare anche le capacità di boost in modalità ODS e la risposta dei bassi in modalità SSS. Le due modalità di amplificazione (ODS<->SSS) possono essere selezionate con un footswitch esterno tramite la presa XT sul lato sinistro dell’alloggiamento. L’Unobtanium Raw ha un consumo energetico di 83 mA e può essere utilizzato solo con un alimentatore standard da 9 V. 

Il Crazy Tube Circuits Unobtanium Raw alla prova pratica 

Il Crazy Tube Circuits Unobtanium Raw è stato testato con diverse chitarre tramite un Budda Superdrive 45 in combinazione con un Two Notes Torpedo Captor X e tutti i suoni di riverbero provengono da un Neunaber Wet Reverb.

Il lato Klon dell’Unobtanium Raw offre suoni classici di overdrive con un sapore tutto suo

Durante i primi test, la sezione overdrive dell’Unobtanium rivela le qualità tipiche di un circuito Klon e impressiona con una miscela di calore, leggera compressione ed enfasi sui medi. In termini di suono, risposta e dinamica, si colloca nella stessa categoria dei migliori cloni del Klon e difficilmente può essere distinto da un J.Rockett Audio Archer Ikon in un confronto A/B. La nuova modalità OC45 offre una struttura di distorsione leggermente più compressa e meno enfatizzata sui medi, se necessario, che è particolarmente evidente alle impostazioni di gain più elevate, ma è piuttosto sottile nel complesso. 

Anche la sezione dumble è flessibile in termini di suono

Sul lato dumble, l’Unobtanium Raw produce suoni di amplificatori dinamici con una risposta esemplare, che possono anche essere regolati verso un gain medio-alto grazie alla modalità SSS leggermente più affilata e al voicing modificato. Naturalmente, questo funziona particolarmente bene commutando il circuito Klon a monte nello stile di un pedale boost. Insieme alla sezione EQ estremamente efficace, è possibile ottenere una varietà di suoni tra boost pulito, overdrive e distorsione amp-in-box, il cui timbro di base, caldo e con medi enfatizzati, viene sempre mantenuto.

Il pedale convince con suoni di amp-in-a-box o overdrive caldi, cremosi e enfatizzati sui medi

Il Crazy Tube Circuits Unobtanium Raw davanti all’amplificatore

Iniziamo la sezione pratica con un confronto tra le due opzioni di clipping sul lato overdrive con il potenziometro del gain in posizione a ore 12 e poi a ore 14. Anche se i risultati tonali sembrano molto sottili, quando si suona in modalità OC45 si può sentire una differenza molto chiara in termini di potenza e risposta.

0:00
0:00
Bypass->Stock->OC45 (Tele)
Bypass->Stock->OC45 (Les Paul)

Continuiamo con l’efficienza dei potenziometri del gain e degli alti in entrambi i voicing OD con diverse chitarre.

0:00
0:00
Potenziometro di gain, min/10/14/max, OC45 (Les Paul)
Potenziometro degli alti, min/10/14/max, Stock (Strat)

Ora passiamo al lato amplificatore dell’Unobtanium Raw e ascoltiamo entrambe le modalità di voicing a confronto con il controllo del gain a ore 11 e a ore 14. 

0:00
0:00
ODS->SSS, basso gain (Tele)
ODS->SSS, gain medio (Les Paul)

Continuiamo con una panoramica sul funzionamento del potenziometro Gain e della sezione EQ, composta dai potenziometri Tone ed Emphasis.

0:00
0:00
Potenziometro di gain, 9/12/15/max, ODS (Les Paul)
Potenziometro del tono, min/10/14/max, SSS (Tele)
Potenziometro Emphasis, min/10/14/max, ODS (Les Paul)

Quando si sovrappongono le due metà del pedale, l’Unobtanium Raw mostra il suo lato “Raw”

Veniamo ora alla combinazione dei due circuiti con due esempi pratici di voicing sia di amplificatori che di OD. Mentre la combinazione del Klon (stock) e della modalità ODS è consigliata per ottenere suoni a medio gain particolarmente caldi e cremosi, è possibile ottenere suoni ad alto gain dal pedale anche con l’impostazione OC45 prima della modalità SSS. In entrambi gli esempi, il potenziometro del gain sul lato Klon è stato lasciato nella posizione a ore 9, mentre il potenziometro del volume è stato impostato a ore 14. Questa volta, nel loop FX viene utilizzato un Boss DD-8 Digital Delay

0:00
0:00
Boost, ODS+Stock, off/on (Les Paul)
Boost, SSS+OC45, off/on (Les Paul)

Il Crazy Tube Circuits Unobtanium Raw è una variante ben riuscita della versione standard dell’Unobtanium e colpisce per i suoni caldi, cremosi e enfatizzati sui medi dell’amp-in-a-box e dell’overdrive. In termini di risposta e dinamica, il pedale lavora ai massimi livelli e può essere utilizzato anche per stili musicali più pesanti, grazie al voicing di base leggermente più potente della sezione amp. La nuova modalità a transistor al germanio (OC45) è molto sottile nel suo effetto, ma riesce a dare al lato Klon una nota alternativa nella struttura della distorsione. Quindi, se cercate i suoni “irraggiungibili” di Klon e Dumble con un ulteriore margine di gain medio-alto, con l’Unobtanium Raw potreste farcela. Se il sovrapprezzo di circa 50 euro rispetto alla versione standard sia giustificato è, come sempre, questione di gusti personali.

Crazy Tube Circuits Unobtanium Raw

Crazy Tube Circuits Unobtanium Raw

Nessuna valutazione del cliente ancora disponibile
Il Crazy Tube Circuits Unobtanium Raw offre una prestazione assolutamente convincente nel test

Specifiche Tecniche

  • Costruttore: Crazy Tube Circuits
  • Modello: Unobtanium Raw
  • Tipo: Overdrive/Amp-in-a-Box
  • Paese di produzione: Grecia
  • Connessioni: Input, Output, Send, Return, XT, Alimentazione
  • Controlli/interruttori: 2x Volume, 2x Gain, Tone, Emphasis, Treble, ODS/SSS, Buffer/True, Stock/OC45
  • Alimentazione: alimentatore da 9V (non incluso)
  • Consumo di energia: 83 mA
  • Dimensioni: (LxAxP) 122 x 52 x 95 mm
  • Peso: 420 g
  • Prezzo: 344,00 euro (giugno 2024)

* Questo post contiene link affiliati e/o widget. Quando acquistate un prodotto tramite un nostro partner affiliato, riceviamo una piccola commissione che ci aiuta a sostenere il nostro lavoro. Non preoccupatevi, pagherete lo stesso prezzo. Grazie per il vostro sostegno!

Emanuele Pellegrino