Con il Simplifier MkII, il produttore cileno DSM & Humboldt offre un aggiornamento del popolare Simplifier, apparso sul mercato qualche anno fa. Si tratta di una box completamente analogica che combina la simulazione di un amplificatore e di una cassa e dispone di una connettività molto estesa. Il Simplifier MkII si rivolge ai chitarristi che cercano una soluzione DI pratica, ma che preferiscono una versione analogica ai modeller digitali. 

DSM & Humboldt Simplifier MkII -

DSM & Humboldt Simplifier MkII – in breve

  • Simulazione analogica di preamplificatore, finale e cassa
  • 3 tipi di preamplificatore e poweramp
  • Simulazione di cassa separata per il canale destro e sinistro
  • Loop FX stereo
  • Simulazione di un riverbero plate

Costruzione e Caratteristiche del DSM & Humboldt Simplifier MkII

Il DSM & Humboldt Simplifier MkII si presenta in un robusto case metallico laccato bianco, di fattura pulita, che misura 121 x 79 x 53 mm (L x L x A). I controlli sono situati principalmente sulla parte superiore sotto forma di dieci potenziometri e quattro interruttori a levetta. L’uscita stereo si trova sul lato anteriore, mentre il canale destro offre la possibilità di disattivare la simulazione dei cabinet tramite un interruttore. Anche il canale sinistro è dotato di un interruttore che può essere utilizzato per prelevare il segnale direttamente dopo l’ingresso in modalità thru.

Ciò consente, ad esempio, di indirizzare un lato verso il mixer e l’altro verso un amplificatore. L’uscita per cuffie con controllo del volume e l’uscita aux sono in formato mini-jack. In questo punto si trova anche l’ingresso per l’alimentatore, che deve fornire una tensione compresa tra 9 e 12 volt con una corrente di almeno 150 mA. L’ingresso, la mandata mono e il ritorno stereo sono allineati sul retro, così come un controllo per l’intensità dell’effetto della simulazione del riverbero plate. Il lato esterno sinistro ospita due uscite XLR, con un interruttore per la messa a terra che aiuta a eliminare i loop di massa e i ronzii.

Funzionamento del DSM & Humboldt Simplifier MkII

Il DSM & Humboldt Simplifier MkII è progettato come preamplificatore analogico, finale e simulazione di cassa. Per il reparto preamplificatore sono disponibili un controllo di gain, un equalizzatore a tre bande e un selettore dedicato ai preamplificatori. Quest’ultimo seleziona tra AC Brit per i suoni Vox, USA per i suoni Fender Bassman e MS Brit per i suoni Marshall.

La sezione finale è alimentata da un controllo per il power drive e anche in questo caso un selettore del tipo di alimentazione consente di scegliere tra una configurazione valvolare AC Brit, USA e MS Brit. Sono disponibili anche i parametri tipici dei finali, come Volume, Presence e Resonance, mentre alla fine si trova un semplice riverbero Plate regolabile. Da qui si passa alla simulazione dei cabinet stereo, dove è possibile definire tre tipi di cabinet per canale: Combo per un cabinet 1×12″, Twin per una configurazione 2×12″ e Stack per un cabinet 4×12″. Per ogni canale, il segnale può essere regolato tramite il controllo del colore dei cabinet.

Il DSM e l’Humboldt Simplifier MkII in azione

Per i file audio, collego il pedale direttamente alla mia interfaccia audio, una RME Fireface UFX. Infine, faccio suonare il Simplifier MkII nel ritorno della mia Peavey 5150, che passa nell’IR di una Celestion PreRola Greenback 4×12″. Le chitarre sono indicate in ogni esempio.

Stai visualizzando un contenuto segnaposto da Youtube. Per accedere al contenuto effettivo, clicca sul pulsante sottostante. Si prega di notare che in questo modo si condividono i dati con provider di terze parti.

Ulteriori informazioni

Per cominciare, passo in rassegna i tre modelli di amplificatore e seleziono il modello di finale e di cassa appropriato, compreso il colore di quest’ultimo. Tale controllo permette una transizione fluida tra la risposta in frequenze medie di tre tipi di diffusori, ovvero un Eminence Blackface nella posizione sinistra, un Celestion Blue Alnico e un Celestion Greenback a destra. Il suono è molto diretto, con un buon attacco e medi decisi, anche se alcuni suoni sono un po’ troppo cupi e nasali. Le caratteristiche di base dei classici amplificatori sono riprodotte relativamente bene e il modello USA offre i tipici medi Fender, l’AC Brit si presenta un po’ più gutturale e il modello MS Brit emula bene la testata britannica.

Tra l’altro, il controllo dei medi dell’AC Brit non ha alcuna funzione, come l’AC30 originale, anch’esso privo di controllo dei medi. Va inoltre notato che i potenziometri sono molto sensibili e interattivi, quindi è necessario prestare maggiore attenzione alla loro efficienza per ottenere risultati adeguati. Tuttavia, non bisogna aspettarsi il suono o la struttura degli amplificatori valvolari che il Simplifier vuole simulare. Qui si ottengono i tipici suoni DI completamente analogici. Tuttavia, se vi piace questa caratteristica, il dispositivo offre un’incredibile varietà di suoni di ottima qualità, tra cui il suono MS Brit è quello che mi convince di più. 

Il DSM & Humboldt Simplifier MkII offre suoni DI analogici molto buoni che possono essere regolati in modo molto flessibile
GainPre-TypTMBDrivePA- TypVolPresResCab RCol.RCab LCol.L
13:00USA13:0011:0013:0012:00USA12:0013:0013:00ComboMinComboMin
0:00
0:00
USA- Stratocaster
GainPre-TypTMBDrivePA- TypVolPresResCab RCol.RCab LCol.L
14:00AC Brit12:0013:0015:00AC Brit9:0011:012:00Twin14:00Twin14:00
0:00
0:00
AC Brit – Stratocaster
GainPre-TypTMBDrivePA- TypVolPresResCab RCol.RCab LCol.L
14:00MS Brit13:0011:0013:0015:00MS Brit10:0014:0011:00StackMaxStackMax
0:00
0:00
MS Brit – Stratocaster

Il DSM & Humboldt Simplifier MkII permette anche forti interventi sul carattere della distorsione

Il DSM & Humboldt Simplifier MkII consente anche di intervenire fortemente sulle caratteristiche di distorsione. Preamp Gain simula la distorsione del preamplificatore, mentre Power Drive simula la compressione del finale. È decisamente consigliabile regolare entrambi i controlli contemporaneamente e tenere d’occhio il potenziometro del volume master, poiché questi tre parametri si influenzano fortemente a vicenda.

Se il gain del preamplificatore rimane nell’intervallo pulito nella prima metà del percorso di controllo, oltre le ore 12 le cose si fanno più complesse e le riserve di distorsione sono enormi, e questo con un rumore di fondo molto moderato. Naturalmente, ciò influisce anche sul volume complessivo e sulla gamma bassa, per cui, a seconda dell’impostazione del gain, potrebbe essere necessario effettuare una nuova regolazione. Una maggiore sovraccarica del preamplificatore porta a una maggiore brillantezza, mentre boostando il drive del finale si ottengono più bassi. Presence e Resonance intervengono proprio in questi punti per apportare correzioni.

GainPre-TypTMBDrivePA- TypVolPresResCab RCol.RCab LCol.L
9:00-MaxUSA13:008:0011:0015:00USA9:0014:0011:00Stack14:00Stack14:00
0:00
0:00
Potenziometro del Gain – Les Paul
GainPre-TypTMBDrivePA- TypVolPresResCab RCol.RCab LCol.L
14:00MS Brit13:0011:0013:009:00-MaxMS Brit9:0011:0011:00StackMaxStackMax
0:00
0:00
Potenziometro Drive del Finale – Les Paul

Il DSM & Humboldt Simplifier MkII offre una simulazione di cabinet stereo molto flessibile e un riverbero dal sound efficace

I tre cabinet offrono risultati sonori molto diversi tra loro e il controllo del colore delle varie casse consente di ottenere le più sottili sfumature intermedie. Il Simplifier ha anche una dinamica relativamente buona per una simulazione DI, perché le sfumature del playing e le diverse dinamiche sono ben riprodotte.

Il fatto che la simulazione della cassa possa essere impostata in modo diverso per il canale sinistro e quello destro consente di ottenere suoni stereo e di ampliare piacevolmente l’immagine sonora. Il riverbero funziona in modo efficace e offre un controllo molto musicale, in modo da permettere di ottenere qualsiasi suono, da quello sottile della stanza a quello dei grandi riverberi.

GainPre-TypTMBDrivePA- TypVolPresResCab RCol.RCab LCol.L
13:00USA13:0014:0012:0012:00USA10:0011:0010:00Stack14:00Stack14:00

0:00
0:00
Tipologie di Cassa – Stratocaster
GainPre-TypTMBDrivePA- TypVolPresResCab RCol.RCab LCol.L
15:00MS Brit13:0013:0011:0014:00MS Brit9:0012:0011:00StackMin-MaxStackMin-Max
0:00
0:00
Controllo del Colore delle varie casse – Les Paul
GainPre-TypTMBDrivePA- TypVolPresResCab RCol.RCab LCol.L
13:00MS Brit12:0012:0011:0014:00MS Brit14:0012:0011:00Stack11:00Combo16:00
0:00
0:00
Suono Stereo – Stack + Combo – Les Paul
GainPre-TypTMBDrivePA- TypVolPresResCab RCol.RCab LCol.L
13:00USA13:0013:0013:00USA9:0012:0011:00Twin12:00StackMax
0:00
0:00
Riverbero – Da min a Max – Stratocaster

Il DSM & Humboldt Simplifier MkII suonato direttamente nel finale di un amplificatore

Disattivando la simulazione dei cabinet dell’uscita destra, il DSM & Humboldt Simplifier MkII può essere utilizzato anche come preamplificatore analogico a transistor in combinazione con un finale. A mio parere, il carattere diventa immediatamente più “da amplificatore” e più naturale. 

GainPre-TypTMBDrivePA- TypVolPresRes
13:00USA14:0013:0013:0014:00USA13:0014:0012:00
0:00
0:00
Nel return dell’amplificatore – USA
GainPre-TypTMBDrivePA- TypVolPresRes
14:00MS Brit15:0013:0010:0013:00MS Brit11:0014:0015:00
0:00
0:00
Nel return dell’amplificatore – MS Brit

Il DSM & Humboldt Simplifier MkII offre suoni DI analogici molto buoni che possono essere regolati in modo molto flessibile e sensibile. La varietà sonora è enorme e il controllo Power Drive consente interventi drastici sulla struttura dell’amplificatore.

Anche la connettività è enorme e consente di adattare il dispositivo a tutti i setup e a tutte le situazioni esecutive immaginabili. Nel complesso, la sensazione di suonare è molto diretta con una buona incisività. Anche se va detto chiaramente che l’emulazione dell’amplificatore analogico ha un carattere proprio che deve piacere.

Le caratteristiche di base dei tre tipi di amplificatore sono riprodotte relativamente bene. Ma a mio parere i modeller di alta qualità e le simulazioni di cabinet IR offrono un grado di autenticità maggiore. Anche se a un prezzo significativamente più alto. Considerando le dimensioni maneggevoli del Simplifier, l’enorme flessibilità di modellazione del suono e le connessioni, si tratta di un ottimo strumento a tutto tondo a un prezzo onesto. Se siete amanti delle caratteristiche del suono di una simulazione di amplificatore a transistor, potete acquistarlo senza esitazioni!

Il DSM & Humboldt Simplifier MkII ottiene punti nel test con un suono versatile e un’enorme connettività. Ottimo strumento a tutto tondo a un prezzo onesto.
DSM & Humboldt Simplifier MKII

DSM & Humboldt Simplifier MKII

Valutazione dei clienti:
(26)

Specifiche Tecniche

  • Costruttore: DSM & Humboldt
  • Nome: Simplifier MkII
  • Tipo: preamplificatore analogico, poweramp e simulazione di cassa
  • Paese di produzione: Cile 
  • Controlli: 12 potenziometri
  • Interruttori: 2x tipo di cabinet, 2x tipo di preamplificatore, Out R Cab Sim On/Off, Out L Left/Thru, GND Lift
  • Connessioni: 1x ingresso, 2x uscita, send, 2x ritorno (jack da 6,3 mm ciascuno), 2x uscita (XLR), phones out, aux in (mini jack ciascuno), ingresso alimentazione (9-12 V) 
  • True bypass: no
  • Funzionamento a batteria: no
  • Consumo di energia: 150 mA (consigliato: 200 mA) 
  • Dimensioni (L x L x A): 121 x 79 x 53 mm
  • Peso: 353 g
  • Prezzo al pubblico: 399,00 Euro (Settembre 2023)

* Questo post contiene link affiliati e/o widget. Quando acquistate un prodotto tramite un nostro partner affiliato, riceviamo una piccola commissione che ci aiuta a sostenere il nostro lavoro. Non preoccupatevi, pagherete lo stesso prezzo. Grazie per il vostro sostegno!

Francesco Di Mauro