Il marchio di fabbrica per eccellenza della musica dei Metallica è il lavoro chitarristico incredibilmente d’impatto del duo Hammett-Hetfield. Grazie alla loro pluriennale collaborazione, i due sono assolutamente in perfetta sintonia l’uno con l’altro. Anche i suoni utilizzati dai Metallica valgono l’ascolto.

In questo episodio facciamo un viaggio alle radici delle leggendarie performance dei Metallica e spieghiamo come ricreare i suoni delle loro canzoni più famose utilizzando pedali per effetti “semplici”.

Chi sono i Metallica?

I Metallica sono stati fondati nel 1981 da James Hetfield (voce, chitarra) e Lars Ulrich (batteria) a Los Angeles. Nei primi due anni, la formazione era ancora relativamente instabile. La situazione cambiò quando Cliff Burton assunse il ruolo di bassista nel 1982 e il chitarrista solista Dave Mustaine fu cacciato dalla band a causa di controversie. Dopo che Kirk Hammett prese il suo posto alla chitarra solista, la chimica era quella giusta. L’album di debutto della band, “Kill ‘Em All”, non fu un grande successo finanziario, ma fece sì che i Metallica guadagnassero le loro prime speranze nella scena metal. Con l’album successivo, “Ride The Lightning”, il quartetto riuscì a consolidare la reputazione acquisita.

Il capolavoro “Master Of Puppets”, pubblicato nel 1986, li aiutò a raggiungere la fama mondiale. Non a caso, l’album è considerato dai fan e dalla stampa uno dei migliori di sempre e pionieristico per l’heavy metal. Tragicamente, nello stesso anno il bassista Cliff Burton morì in un incidente con l’autobus della band. La band impiegò molto tempo per accettare questo colpo del destino, ma nonostante la grande perdita decise di continuare. Trovarono un successore adeguato in Jason Newsted.

Seguono gli album “…And Justice For All” e “Metallica”, noto anche come Black Album. Con questo disco arrivò finalmente il successo commerciale. Brani come “Nothing Else Matters” e “Enter Sandman” vennero trasmessi anche dalle radio pop e ottennero un grande successo in classifica. Dopo una breve deviazione nel rock classico con gli album “Load” e “Reload”, le cose si fanno di nuovo più pesanti e trash con “St. Anger”.

Poco prima della registrazione di questo album, tuttavia, si verifica un altro incidente nel reparto del basso: Jason Newsted abbandona. Il suo ruolo nelle sessioni di registrazione fu preso dal produttore Bob Rock. Robert Trujillo ottenne il posto di bassista della band. Dopo l’uscita di “St. Anger” ci sono voluti cinque anni prima che la band pubblicasse il tanto atteso album “Death Magnetic” nell’autunno del 2008. Ad ogni modo, l’attesa è valsa la pena: la band è di nuovo in piena forma.

Discografia

1983 – Kill ‘Em All

1984 – Ride the Lightning

1986 – Master of Puppets

1988 – …And Justice for All

1991 – Metallica

1996 – Load

1997 – ReLoad

1998 – Garage Inc. (Coveralbum)

2003 – St. Anger

2008 – Death Magnetic

2011 – Lulu (album in collaborazione con Lou Reed)

Che chitarre usano i Metallica?

Se si dovessero elencare tutte l’equipment che i due chitarristi hanno utilizzato in studio e sul palco nel corso della loro ventennale carriera di band, si potrebbe riempire un intero libro. Probabilmente sarebbe più facile scrivere l’equipment che non hanno usato….

Quali chitarre usa James Hetfield?

Nei primi anni James Hetfield ha usato una Gibson Flying V nera, una copia della Flying V bianca e una Gibson Explorer bianca. Poi, per le registrazioni di “…And Justice For All”, sono stati utilizzati vari modelli di ESP Explorer. Nel corso della sua carriera, l’elenco degli strumenti utilizzati è cresciuto esponenzialmente. Tuttavia, quasi tutte le chitarre hanno una cosa in comune: sono dotate di humbucker EMG attivi. I pickup sono i garanti del suono potente di James.

EMG JH

EMG JH “HET” Set BC

Valutazione dei clienti:
(212)

Hetfield suona raramente Strat o chitarre single-coil. Per il palcoscenico, preferisce ancora i modelli Explorer, di cui possiede innumerevoli varianti (ESP e Gibson) nel suo arsenale. Ecco un estratto dell’elenco degli strumenti utilizzati da Hetfield nel corso degli anni.

ESP Explorer (molti modelli diversi)

(Diversi modelli) ESP Flying V

ESP Custom Les Paul

Gibson Explorer

Gibson Les Paul (diversi modelli)

ESP LTD Grynch Baritone

Martin D-28 Acustica con corde d’acciaio

Gibson Flying V (usata principalmente nei primi tempi)

Tom Anderson Electric (usata per la maggior parte delle take di “Nothing Else Matters”)

Ken Lawrence Explorer

Gibson SG (del 1963, anno di nascita di Hetfield, regalo del produttore Bob Rock)

ESP LTD F300

ESP Truckster (James Hetfield model, Les Paul style)

ESP Snakebyte SW James Hetfield

ESP Snakebyte SW James Hetfield

Valutazione dei clienti:
(1)
ESP Iron Cross SW

ESP Iron Cross SW

Valutazione dei clienti:
(5)

Quali chitarre usa Kirk Hammett?

All’inizio del suo lavoro con i Metallica, Kirk ha utilizzato diversi modelli di Flying V (Gibson, Fernandez e Jackson). Di conseguenza, i primi quattro album sono stati registrati principalmente con quest’ultime. In seguito passò alle “Superstrats”, chitarre con sagomatura Strat, humbucker e tremolo Floyd Rose. I produttori preferiti erano Jackson ed ESP. Come logica conseguenza di questa collaborazione, sono arrivati sul mercato diversi modelli signature di Kirk Hammett. Ancora oggi, gli strumenti di entrambi i marchi fanno parte dello stage standard di Kirk.

Epiphone Flying V Ebony

Epiphone Flying V Ebony

Valutazione dei clienti:
(18)
ESP LTD KH WZ

ESP LTD KH WZ

Valutazione dei clienti:
(12)
ESP LTD KH-202 BLK Kirk Hammett

ESP LTD KH-202 BLK Kirk Hammett

Valutazione dei clienti:
(49)
ESP KH-2 Vintage Distressed Black

ESP KH-2 Vintage Distressed Black

Valutazione dei clienti:
(2)

Che amplificatori usano i Metallica?

Quali amplificatori usa James Hetfield?

All’inizio della sua carriera erano in voga soprattutto gli amplificatori Marshall JCM 800, che hanno definito lo standard industriale del suono rock degli anni ’80. Tuttavia, questo era un po’ troppo pacato per il signor Hetfield, ed è per questo che ci ha piazzato davanti un Tube Screamer come booster. Durante la registrazione di “Master Of Puppets” aggiunse al suo arsenale anche dei Boogie Mk IIc, che in seguito vennero utilizzati principalmente sul palco. Il vantaggio di questi amplificatori era che offrivano, quasi per natura, un po’ più di gain.

Avevano anche un equalizzatore grafico a portata, che James poteva usare per abbassare i medi e rendere il suo suono ancora più cattivo. In seguito passò ai preamplificatori Quad programmabili della stessa azienda. Quando uscirono i modelli Rectifier, entrambi i chitarristi dei Metallica furono immediatamente conquistati e da allora produssero il loro suono pesante con questi amplificatori più pesanti.

Nel frattempo, hanno accumulato una collezione completa di amplificatori diversi nel quartier generale dei Metallica, che vengono poi sguinzagliati per la canzone corrispondente in studio, a seconda dei gusti e del suono. Sul palco, per i suoni puliti è stato utilizzato a lungo un Roland JC-120. Da qualche tempo, Hetfield suona principalmente con un Diezel VH4. I finali di potenza Boogie Strategy 400 fungono da finali aggiuntivi. Il tutto passa poi attraverso diversi cabinet 4×12. Ecco un elenco di amplificatori che sono stati o sono tuttora utilizzati principalmente in studio e sul palco.

Marshall JCM 800

Mesa Boogie Mk IIc Top

Preamplificatore Mesa Boogie Triaxis

Roland JC-120

Diezel VH4

Triple Rectifier Mesa Boogie

FInale di potenza Mesa Boogie Strategy 400

Cabinet per altoparlanti Mesa Boogie 4×12

Cabinet per altoparlanti Marshall 4×12

Diezel VH4 EL34 Head

Diezel VH4 EL34 Head

Valutazione dei clienti:
(2)

Quali amplificatori usa Kirk Hammett?

Quando si tratta di scegliere gli amplificatori, i due chitarristi dei Metallica hanno preferenze simili. Proprio come James, Kirk si è affidato principalmente ai Marshall all’inizio della sua carriera. Poi è arrivato Mesa con amplificatori come l’MkII, il Triaxis e naturalmente il Rectifier. Oggi Kirk Hammett suona sul palco principalmente con un top Randall, ovviamente il suo modello signature.

Marshall JCM 800

Mesa Boogie Mk IIc Top

M. Boogie Triaxis Preamp

Mesa Boogie Triple Rectifier

Randall RM100 KH

Marshall, Boogie and Randall 4×12 altoparlanti

Quali effetti usano i Metallica?

Quali effetti usa James Hetfield?

James è piuttosto parsimonioso con gli effetti. Nel suono pulito, di tanto in tanto si sente un chorus o un flanger sottile, di solito prodotto in studio con un pedale. Sul palco, il chitarrista utilizza una combinazione di multieffetti e pedali, che vengono commutati e gestiti tramite un sistema di commutazione Bradshaw. Nel corso del tempo sono stati avvistati i seguenti device:

Boss CH-1

TC Electronics G-Major

Distorsore Line 6 DM4

MXR Phase 100

EH Bass Micro Synth

Digitech Whammy WH1

Ibanez Tube Screamer

Switching system e pedaliera Bradshaw RSB-12

Bradshaw Patch Bay Custom

Boss SE-50

EQ parametrico Aphex

Boss CH-1 Chorus

Boss CH-1 Chorus

Valutazione dei clienti:
(515)
MXR Phase 100

MXR Phase 100

Valutazione dei clienti:
(42)

Quali effetti usa Kirk Hammett?

L’effetto che Kirk Hammett utilizza più spesso è il pedale wah wah. Soprattutto nei passaggi solistici, la parte viene regolarmente ‘arricchita’ in questo modo. Inoltre, vengono utilizzati vari effetti di modulazione e delay.

Eventide H3000 SE

Boss SE-50

Rocktron Juice Extractor

EMB Audio Remote Wah

Pedale Wah EMB/Ernie Ball

Aphex Parametric E.Q.

Roland VG-8

Bradshaw Switching System

Bradshaw Patch Bay Custom

Dunlop Kirk Hammett Signature Wah

Dunlop Kirk Hammett Signature Wah

Valutazione dei clienti:
(111)

Equipment di base dei Metallica

Come sempre nella mia serie Sound-Alike, iniziamo dalle basi: l’equipment elencato, che si tratti di apparecchiature originali o di amplificatori ed effetti dal suono simile, è solo un mezzo per creare il suono. Il timbro vero e proprio proviene in ultima analisi dal chitarrista stesso: dalle sue dita e dalle sue capacità individuali di plasmare il suono. Ecco perché l’attrezzatura costituisce solo il 50% del suono: il resto (fortunatamente) viene dal chitarrista. Per ricreare il suono dei Metallica, è sicuramente necessaria una chitarra con humbucker e un buon pedale distorsore. Tutto il resto può essere trovato nel seguente elenco.

Equipment di base dei Metallica

  • Chitarra: con Humbucker
  • Wah Wah
  • Distorsore: Drive: ore 15 | Tone: ore 12 | Level: ore 12
  • EQ: Settaggi differenti
  • Gate
  • Chorus: Settaggi differenti 
  • Delay: Level: ore 10 | Feedback: ore 9 | Time: 420 ms | Tone: ore 12
  • Amp: Setting clean | Bass: ore 12 | Middle: ore 14 | Treble ore: 12 | Presence: ore 12

Le chitarre dei Metallica

Una chitarra con humbucker è un must. I single coil hanno un livello di uscita troppo basso e quindi non producono la distorsione  pesante necessaria per una performance ufficiale dei Metallica. Inoltre, le impostazioni di gain elevato causerebbero un ronzio insopportabile per i single coil.

Wah Wah dei Metallica

I wah standard di Dunlop (Cry Baby), Vox, Boss o Morley sono una buona scelta.

Distorsione dei Metallica

Oltre alla distorsione, è necessario un equalizzatore per abbassare i medi. Anche un noise gate non sarebbe male, perché a certe impostazioni di gain il livello di rumore di fondo diventa molto alto. O si prendono tre pedali (distorsore, equalizzatore, noise gate), oppure si prende un distorsore metallico con controllo di tono integrato. Alcuni dispositivi hanno anche un noise gate a bordo.

Consigliamo i seguenti:

Boss MT-2 (distorsore con controllo di tono)

Boss DS-1 (distorsore)

Line 6 Übermetal (distorsore con controllo di tono e gate)

Digitech Metal Master

Electro Harmonix Metal Muff (distorsore con controllo di tono)

Z.Vex Metal Master (distorsore con controllo di tono e gate)

Equalizzatore dei Metallica

Se si desidera utilizzare l’equalizzatore separatamente, assicurarsi di usarne uno grafico con almeno sette gamme di frequenza (EQ a 7 bande). Gli equalizzatori adatti sono il Boss GE-7, il Danelectro DJ-14 e il Maxon GE-601.

Noise Gate dei Metallica

A seconda del tipo di distorsione utilizzata, si noterà subito se è necessario un noise gate o meno… Se il rumore è troppo forte, alzare il Threshold (15) e il Decay solo un po’ (9). In questo modo il gate lascia passare solo i livelli alti (di chitarra). Si consigliano Rocktron Hush, Boss NS-2, MXR Smart Gate.

MXR Smart Gate M-135

MXR Smart Gate M-135

Valutazione dei clienti:
(122)

Chorus dei Metallica

Questo effetto viene utilizzato per i suoni puliti e per “allargare” i suoni di distorsione. I pedali consigliati sono Boss CH-1, Digitech Multi Chorus, TC Electronic SCF o Danelectro Cool Cat.

Delay dei Metallica

Il delay viene solitamente utilizzato per le lead. Un pedale standard è del tutto sufficiente in questo caso. Per citarne alcuni: Digitech Digi Delay, Boss Delays (DD-3, DD-7), Electro-Harmonix No. 1 Echo o Danelectro DE-1.

L’amplificatore dei Metallica

Impostate l’amplificatore su un suono “clean”. La distorsione viene creata con il pedale distorsore. Il controllo di tono può anche essere impostato su neutro, poiché la regolazione precisa viene effettuata tramite l’equalizzatore esterno.

Il sound delle canzoni dei Metallica

Seek and Destroy

La canzone del primo album “Kill ‘Em All” è caratterizzata da un suono di chitarra piuttosto grezzo. In sostanza, il suono è più rock classico che metal. Inoltre, si riconosce una dose extra di riverbero (una room size piccola con un wet alto) che è stata mixata con il segnale della chitarra. Per ricreare questo suono, è sufficiente un pedale di distorsione. Ho incluso le impostazioni del riverbero per completezza, ma non lo userei per un sound da palco. Diventa rilevante solo se volete avere esattamente questo suono dei Metallica per le registrazioni. Per la registrazione ho utilizzato un Boss DS-1.

0:00
0:00
Seek and Destroy – Sound
  • Chitarra: Chitarra con Humbucker | Pickup al ponte 
  • Distorsore: Dist: ore 15 | Tone: ore 12 | Level: ore 13
  • Riverbero: Mode: Room | Time: ore 9 | Tone: ore 9 | Level: ore 13
  • Amp: Setting clean | Bass: ore 12 | Middle: ore 12 | Treble ore: 12 | Presence: ore 12

Creeping Death

Nel secondo album (Ride The Lightning), il suono della chitarra va molto più nella direzione di quello che oggi verrebbe chiamato “sound metal”. La caratteristica è l’abbassamento dei medi nello spettro delle frequenze, in contrasto con il tipico suono rock classico dell’amplificatore Marshall, dove questa gamma di frequenze è estremamente presente. I controlli dei medi degli amplificatori per chitarra agiscono di solito nella gamma di frequenze da 500 a 650 Hz e hanno normalmente un’efficienza a banda larga. Pertanto, per i suoni tipici del metal, un equalizzatore grafico è la scelta migliore, perché è possibile aumentare o diminuire le singole frequenze in modo molto più mirato.

Nell’esempio audio che segue, ho collegato un equalizzatore a 7 bande dietro il Boss DS-1. Come si può notare, la distorsione è molto più marcata. Come si può notare, le impostazioni della distorsione sono le stesse dell’esempio precedente. Tuttavia, il suono cambia completamente grazie al taglio radicale dell’equalizzatore nell’intervallo di 800 Hz e si avvicina molto di più al suono dei Metallica. Questo è anche il motivo per cui i due chitarristi hanno scelto gli amplificatori Boogie. Questi amplificatori erano già dotati di un equalizzatore grafico a 5 bande e quindi il primo ordine del giorno per i signori Metallica è stato quello di eliminare le frequenze a 750 Hz.

0:00
0:00
Creeping Death – Sound
  • Chitarra: Chitarra con Humbucker | Pickup al ponte 
  • Distorsore: Dist: ore 16 | Tone: ore 12 | Level: ore 13
  • EQ: tutto flat, tranne che per gli 800Hz: -15dB
  • Amp: Setting clean | Bass: ore 12 | Middle: ore 12 | Treble ore: 12 | Presence: ore 12

Master Of Puppets

La title track dell’album che i fan del metal definiscono il miglior album dei Metallica. Anche in termini di suono, il lavoro ha definito degli standard, mettendo in scena i riff dei Metallica con un suono metal che sarebbe diventato lo standard del settore. Per plasmare il suono, abbiamo utilizzato ancora una volta la combinazione di distorsione ed equalizzatore grafico. Quest’ultimo è stato utilizzato in modo un po’ più intensivo: la gamma dei bassi e gli alti sono stati ulteriormente potenziati. La curva risultante viene spesso definita “impostazione a vasca da bagno”. Il suono ampio creato dalle tracce di chitarra raddoppiate può essere imitato con un leggero chorus. Attenzione! Non esagerare con quest’ultimo, altrimenti il suono diventa fangoso.

0:00
0:00
Master of Puppets – Sound
  • Chitarra: Chitarra con Humbucker | Pickup al ponte 
  • Distorsore: Dist: ore 16 | Tone: ore 12 | Level: ore 13
  • EQ: 100: +5 | 200: +3 | 400: -5 | 800: -15 | 1.6: -5 | 3.2: +3 | 6.4: +5 | Level: 0
  • Chorus: Level: ore 12 | EQ: ore 14 | Rate: ore 9 | Depth: ore 15
  • Amp: setting clean | Bass: ore 12 | Middle: ore 12 | Treble ore: 12 | Presence: ore 12

One (Intro)

Un suono pulito, tanto per cambiare. L’intro di “One” suona molto cupa, complice anche l’uso di un flanger impostato in modo molto lieve. Bisogna abbassare completamente i controlli di Resonance e Manual, impostare la velocità dell’effetto (Rate o Speed) su un valore basso e aumentare completamente la profondità (Depth). Il suono risultante è molto simile a quello di un chorus, anche se a mio parere un vero effetto chorus ha sempre un suono più gradevole. Il flanger produce un suono piuttosto scuro.

0:00
0:00
One (Intro) – Sound
  • Chitarra: Chitarra con Humbucker | Pickup al manico & ponte 
  • Flanger: Depth: MAX| Rate: 8.5 | Resonance: MIN | Manual: MIN
  • Amp: setting clean | Bass: ore 12 | Middle: ore 12 | Treble ore: 12 | Presence: ore 12

One (Intro Chitarra Lead)

Kirk Hammett suona un assolo con un suono pulito nell’introduzione. Ha senso, in questo caso, usare un compressore come booster. In questo modo, i suoni più morbidi vengono alzati un po’ e l’intera parte viene portata in primo piano.

0:00
0:00
One Intro (Lead) – Sound
  • Chitarra: Chitarra con Humbucker | Pickup al manico & ponte 
  • Compressore: Level: ore 14| Tone: ore 14 | Attack: ore 12 | Sustain: ore 11
  • Amp: setting clean | Bass: ore 12 | Middle: ore 12 | Treble ore: 12 | Presence: ore 12

Enter Sandman (Intro)

Insieme a “Nothing Else Matters”, “Enter Sandman” è probabilmente la canzone dei Metallica più famosa di sempre. Il riff è già in classifica come uno dei dieci migliori riff del rock, anche se non è riuscito a superare “Smoke On The Water”. Nell’intro, tuttavia, le cose si mettono subito in chiaro. La chitarra pulita con il chorus, raddoppiata da una chitarra acustica, è all’ordine del giorno. Per il palcoscenico, il tutto può essere realizzato con un pedale chorus. L’effetto può essere anche abbastanza alto, ma la velocità deve essere impostata piuttosto bassa, altrimenti l’effetto “scatta”.

0:00
0:00
Enter Sandman Intro – Sound
  • Chitarra: Chitarra con Humbucker | Pickup al manico & ponte 
  • Chorus: Level: ore 15 | EQ: ore 14 | Rate: ore 9.5 | Depth: MAX
  • Amp: setting clean | Bass: ore 12 | Middle: ore 12 | Treble ore: 12 | Presence: ore 12

Enter Sandman (Riff)

Per questo suono, ho tirato fuori dal cilindro un altro pedale: un tipico distorsore metal (Boss Metal Zone), che ha già integrato un controllo di tono a quattro bande. Con esso, è possibile selezionare con precisione la frequenza centrale desiderata e alzarla o abbassarla a seconda dei gusti (controllo centrale parametrico). Poiché l’efficienza del pedale è adattata ai suoni metal, è un’alternativa alla combinazione distorsore ed equalizzatore.

Anche in questo caso ho aggiunto un chorus discretamente regolato per “addensare” un po’ il suono. La differenza di suono con il chorus attivato è minima, ma il “feel” è migliore. Si ha semplicemente un suono più ampio e potente. Potete ascoltare entrambe le versioni, una senza e una con il chorus.

0:00
0:00
Enter Sandman Riff – Sound
Enter Sandman Riff – Sound con il Chorus
  • Chitarra: Chitarra con Humbucker | Pickup al ponte 
  • Distorsore: Level: ore 13 | High: ore 13 | Low: ore 14 | Middle: ore 11 | Mid freq. ore 11 | Dist: ore 12 
  • Chorus: Level: ore 10 | EQ: ore 12 | Rate: MIN | Depth: ore 11
  • Amp: setting clean | Bass: ore 12 | Middle: ore 12 | Treble ore: 12 | Presence: ore 12

Enter Sandman (Solo)

Per l’assolo, Kirk Hammett utilizza il suo effetto preferito: il wah wah. Per far sembrare il suono ancora più ampio e grande, ho aggiunto un delay con un tempo di ritardo di 420 ms. Anche in questo caso, il “feel” è notevolmente migliorato grazie all’effetto, il sustain è artificialmente esteso, per così dire. Anche in questo caso, però, si raccomanda cautela: il suono dell’effetto deve essere piuttosto basso rispetto al segnale originale. Quest’ultimo deve essere chiaramente udibile e non bisogna nemmeno esagerare con le ripetizioni, altrimenti si rischia di ottenere un suono-poltiglia. Quattro ripetizioni sono sufficienti.

0:00
0:00
Enter Sandman Solo – Sound
  • Chitarra: Chitarra con Humbucker | Pickup al ponte 
  • Wah Wah: Acceso!!!
  • Distorsore: Level: ore 13 | High: ore 13 | Low: ore 14 | Middle: ore 11 | Mid freq. ore 11 | Dist: ore 12 
  • Delay: Level: ore 10 | Feedback: ore 9 | Time: 420ms | Tone: ore 12
  • Amp: setting clean | Bass: ore 12 | Middle: ore 12 | Treble ore: 12 | Presence: ore 12

The end of the line

Per l’album “Death Magnetic”, i quattro musicisti si sono ispirati ai loro lavori precedenti. Questo vale anche per il suono della chitarra, che è ancora una volta molto spigoloso e con più medi rispetto agli album precedenti. Possiamo mettere da parte la distorsione metallica o l’equalizzatore, basta un pedale di distorsione e possiamo andare!

0:00
0:00
The end of the line – Sound
  • Chitarra: Chitarra con Humbucker | Pickup al ponte 
  • Distorsore: Dist: MAX | Tone: ore 10 | Level: ore 14
  • Amp: setting clean | Bass: ore 12 | Middle: ore 12 | Treble ore: 12 | Presence: ore 12

*Questo post contiene link affiliati e/o widget. Quando acquistate un prodotto tramite un nostro partner affiliato, riceviamo una piccola commissione che ci aiuta a sostenere il nostro lavoro. Non preoccupatevi, pagherete lo stesso prezzo. Grazie per il vostro sostegno!

Edoardo Morena