Nella puntata di oggi, vorrei presentarvi un altro classico di David Gilmour, “Time”, tratto da quello che è probabilmente l’album più importante dei Pink Floyd, “Dark Side of the Moon”. Questo capolavoro immortale è stato registrato agli Abbey Road Studios nel 1973, è tuttora il quarto album più venduto al mondo ed è considerato una pietra miliare nella composizione e nella tecnologia di registrazione in studio.

© Sony Music / Da: Polly Samson

All’epoca di Dark Side of the Moon, David suonava principalmente la sua Strat nera del ’69 in ontano con battipenna bianco, tastiera in palissandro e pickup Fender standard della fine degli anni ’60. Per quanto riguarda gli amplificatori, usava i top Hiwatt DR103 100W e un Fender Twin Silverface, che era in combo con dei cab WEM Super Starfinder 200. Registrava il tutto poi in studio con i microfoni U67 della Neumann.

Neumann U67 Set

Neumann U67 Set

Valutazione dei clienti:
(12)

Anche la sezione effetti era molto ricca e consisteva in un Dallas Arbiter Fuzz Face (poi sostituito da un Big Muff), un Colorsound Powerboost, un Univox Uni-Vibe, un processore Kepex (“keyable programable expander”, utilizzato per l’effetto tremolo su Money), un multi-effetto EMS Synthi Hi-Fli e un drum delay Binson Echorec.

Electro Harmonix Big Muff PI USA

Electro Harmonix Big Muff PI USA

Valutazione dei clienti:
(709)

Per “Time”, il fuzz è ciò che ci interessa principalmente! Nell’assolo di “Time” ci sono diverse take di chitarra che si fondono l’una nell’altra. Ma ho scritto qui l’assolo in una soluzione unica, in modo che possiate suonare insieme a me l’assolo nella sua interezza.

Le basi armoniche su cui si muove la sezione solista sono sostanzialmente due, corrispondenti alla strofa e al ritornello:

||: F#m | A | E | F#m :||

| A/D | E/A | A/D | E/A | A/D | C#m | Bm | E |

0:00
0:00
Pink Floyd – Time – Solo Original
Pink Floyd – Time – Solo Playback

Per ottenere il mitico sound di David, si dovrebbe usare una chitarra single-coil con un pickup al ponte. L’amplificatore ha un ruolo subordinato e lo imposterei il più pulito possibile, poiché il pedale fuzz è il protagonista assoluto. Come già detto, David sembra essersi trovato bene sia con il BC108 Silicon Transistor Fuzz Face che, più tardi, con un Big Muff. Quindi dovreste sperimentare varie impostazioni del fuzz di vostra scelta fino a ottenere il suono che desiderate. Per il resto, non lesinerei su riverbero e delay, perché il suono è relativamente “wet”.

Ecco un mio suggerimento:

Esempio di sound setting

Se volete approfondire il sound e alcuni assoli di David Gilmour, qui troverete quello che cercate:

E ora divertitevi con “Time”!

*Questo post contiene link affiliati e/o widget. Quando acquistate un prodotto tramite un nostro partner affiliato, riceviamo una piccola commissione che ci aiuta a sostenere il nostro lavoro. Non preoccupatevi, pagherete lo stesso prezzo. Grazie per il vostro sostegno!

Edoardo Morena