Se sei alle prime armi con la chitarra, scegliere lo strumento giusto è fondamentale. Ma può anche rivelarsi un’impresa molto difficile: il mercato è pieno di chitarre! Che tu stia cercando una chitarra classica, acustica o elettrica, ti servirà un modello che si adatti al tuo modo di suonare e alle tue preferenze.

Immagine: @ E-Gitarre: shutterstock / Di: Bomshtein, Westerngitarre: shutterstock / Di: RemarkEliza, Klassische: shutterstock / Di: Dja65
Immagine: @ E-Gitarre: shutterstock / Di: Bomshtein, Westerngitarre: shutterstock / Di: RemarkEliza, Klassische: shutterstock / Di: Dja65

L’ampia scelta di chitarre sul mercato musicale può disorientare chi è agli inizi: per questo motivo, in questa guida vogliamo darvi alcuni consigli utili sui tre tipi principali di chitarra, e aiutarvi così a trovare lo strumento giusto per voi.

La chitarra giusta per i principianti

Qual è la chitarra migliore per i principianti?

L’argomento è controverso. Di solito è lo stile musicale a determinare il tipo di chitarra, e ogni strumento, acustico o elettrico, presenta determinate caratteristiche. Per avere un’idea migliore, partiamo col vedere i pro e contro del cominciare da una chitarra classica oppure da una elettrica.

Chitarra elettrica o chitarra classica per i principianti? Pro e contro

Chitarra classica – la chitarra classica per i principianti

  • Corde in nylon per una presa morbida e comoda
  • Disponibilità di misure diverse, anche per i bambini
  • Buona qualità a prezzi economici
  • Suono morbido e piacevole
  • La chitarra classica è tradizionalmente la chitarra per principianti

Chitarra acustica – la chitarra versatile

  • La chitarra acustica è ricca di overtones, forti e decisi
  • Può essere utilizzata in quasi tutti gli stili musicali
  • Stilisticamente flessibile, può essere suonata sia con il plettro che con le dita (fingerstyle)
  • Le corde in acciaio non sono comode come quelle in nylon
  • Disponibile quasi solo nelle misure per adulti

Chitarra elettrica – l’inizio di un percorso rock’n roll

  • La chitarra elettrica è indispensabile negli stili moderni
  • Impugnatura e suono simili a quelli delle chitarre acustiche
  • Utilizzabile ovunque grazie ai pickup: dal salotto allo stadio
  • Uso limitato senza amplificatore e altri accessori
  • Si suona principalmente con il plettro, le tecniche di fingerstyle non hanno praticamente alcun ruolo

Cosa rende la chitarra classica la scelta tradizionale per i principianti

I bambini in particolare iniziano spesso il loro percorso chitarristico con la chitarra classica: ciò ha perfettamente senso, vista la caratteristica morbidezza delle corde di nylon. Inoltre, le chitarre classiche sono disponibili in diverse misure, in modo che anche i più piccoli possano trovare lo strumento giusto. Oltre a una chitarra 4/4 “a grandezza naturale”, sono infatti disponibili anche chitarre di dimensioni 1/2 e 3/4.

Scegliere la chitarra della misura giusta è essenziale per un’esperienza piacevole, i bambini ad esempio potrebbero avere difficoltà a maneggiarla. Gli strumenti troppo grandi sono anche scomodi dal punto di vista ergonomico, il che, a lungo andare, può portare ad avvertire dolore quando si suona.

Le chitarre 1/2 sono adatte soprattutto ai bambini a partire dai sei anni. A partire dagli otto circa, entra in gioco una chitarra 3/4, che può essere suonata fino agli undici anni. Tuttavia, queste sono solo linee guida approssimative: è chiaro che, a seconda della crescita, una chitarra 1/2 può essere suonata anche per più tempo o che, invece, il periodo di transizione tra una chitarra 3/4 e una 4/4 può essere più breve. Ad ogni modo, un buon insegnante di chitarra saprà quando è il momento di passare a uno strumento più grande.

Thomann C-404 NT Set

Thomann C-404 NT Set

Valutazione dei clienti:
(102)
Thomann C-404 NT Set

Perché anche la chitarra acustica è una buona scelta per i principianti

Anche le chitarre acustiche con corde in acciaio sono disponibili in vari design e dimensioni, tuttavia sono generalmente pensate per gli adulti e sono adatte a stili diversi a seconda della tipologia. Le denominazioni delle tipologie si basano spesso su modelli creati all’epoca dallo storico liutaio americano Martin. Tuttavia, alcuni produttori di chitarre hanno reinterpretato più volte le forme originali imponendo anche nuovi nomi, cosicché le denominazioni dei modelli fanno solo da linee guida.

In generale, si può affermare che un corpo di dimensioni ridotte, come quello di una Martin OOO (anche Triple O o Auditorium) o OM, favorisce gli stili di esecuzione solistici o fingerstyle.

Poiché l’accompagnamento con gli accordi è molto più comune tra i principianti, le cosiddette dreadnought sono le chitarre più indicate in termini di suono. Grazie al loro corpo più grande, i modelli dreadnought hanno di solito un suono piuttosto pieno, che si adatta perfettamente allo strumming degli accordi e all’accompagnamento delle canzoni. Per i musicisti più piccoli, tuttavia, questo modello può risultare un po’ ingombrante da maneggiare. Vale quindi la pena dare un’occhiata anche a chitarre più piccole. Una buona alternativa è ad esempio il formato Grand Auditorium, che si rivela spesso assai versatile.

Harley Benton Custom Line CLD-28SCE Walnut

Harley Benton Custom Line CLD-28SCE Walnut

Valutazione dei clienti:
(35)
Harley Benton Custom Line CLD-28SCE Walnut

Cosa sapere prima di iniziare a suonare una chitarra elettrica

Anche nel campo delle chitarre elettriche la scelta è molto ampia. Tuttavia, gli strumenti si basano principalmente sulle famose forme di chitarra degli storici liutai Fender e Gibson. Fender si concentrava su chitarre con pickup single-coil, mentre Gibson utilizzava principalmente pickup humbucker. Detta in maniera semplice, gli humbucker, con il loro suono corposo e il basso livello di rumore di fondo, possono essere utilizzati per stili di suono rock e distorti. I single coil, invece, sono molto popolari in generi come il funk e il soul, per via del loro carattere più snello e vivace. Naturalmente, molti altri fattori giocano un ruolo importante, ma non è il caso di approfondirli in questo contesto.

È molto più importante, invece, tenere in considerazione che al principiante della chitarra elettrica servirà del tempo prima di capire dove il suo percorso musicale lo condurrà, dal momento che si approccerà a stili musicali molto diversi nel corso delle lezioni. Per questo motivo, sono fortemente consigliati i modelli con humbucker e single coil, che ormai molti produttori offrono. Un altro problema delle chitarre cosiddette solidbodyè il peso. Una chitarra come la Les Paul della Gibson, ad esempio, risulta spesso un po’ più pesante, cosa che a lungo andare può risultare scomoda.

Epiphone Slash AFD LP Performance Pack

Epiphone Slash AFD LP Performance Pack

Valutazione dei clienti:
(106)
Epiphone Slash AFD LP Performance Pack

Quale chitarra per i principianti

Come dimostrano i vari test condotti qui su planetguitar, anche nella fascia di prezzo più bassa ci sono ormai molti strumenti che si adattano bene a chi si approccia per la prima volta al mondo della chitarra. Oltre a una finitura generale dall’aspetto pulito, è necessario prestare attenzione che i tasti risultino puliti e con i bordi smussati. Il fatto che i tasti non siano stati lucidati a dovere in fabbrica è, peraltro, più comune nelle chitarre economiche. Questa circostanza, che ha ripercussioni sulle nostre sensazioniquando suoniamo, può essere rapidamente risolta da un professionista. In ogni caso, si consiglia fortemente di farsi accompagnare all’acquisto dal proprio insegnante di chitarra o da un musicista esperto.

* Questo post contiene link affiliati e/o widget. Quando acquistate un prodotto tramite un nostro partner affiliato, riceviamo una piccola commissione che ci aiuta a sostenere il nostro lavoro. Non preoccupatevi, pagherete lo stesso prezzo. Grazie per il vostro sostegno!