Con il Line 6 POD Express Guitar, lo specialista americano di effetti offre ora il famoso POD anche in un formato compatto a pedale. È dotato di sette diversi modelli di amplificatori con cabinet corrispondenti, oltre a effetti di quattro categorie: drive, modulazione, delay e riverbero, che possono essere utilizzati anche simultaneamente. I suoni si regolano comodamente con quattro controlli e un encoder. Se volete suonare in maniera pratica e potete fare a meno di lunghe sessioni di editing con molti parametri, questo strumento potrebbe piacervi.

Line 6 POD Express Guitar

Line 6 POD Express Guitar – in breve

  • Unità multieffetto con amp modeling
  • 4 effetti utilizzabili contemporaneamente
  • 7 modelli di amp/cab e 16 diversi modelli di effetti più looper
  • Connessione USB-C per l’utilizzo come interfaccia audio
  • Funzionamento con adattatore di rete da 9 V o 3 batterie AA
  • Made in Vietnam

Struttura e aspetto del Line 6 POD Express Guitar

Il POD Express Guitar si presenta in un involucro di plastica leggera (343 grammi) nel formato standard di un pedale (90 x 128 x 51 mm), che dà un’impressione di grande solidità. Sebbene la classica forma a fagiolo del POD sia ben riconoscibile e abbia un bell’aspetto, sarebbe poco pratica su una pedaliera. Tuttavia, almeno il pedale è disponibile in rosso con un pannello di controllo nero. Su quest’ultimo, quattro controlli sono raggruppati attorno a un encoder con funzione di pulsante. Un anello LED a sette segmenti mostra i valori impostati e i modelli di amplificatore durante la modifica, finché i controlli non vengono ruotati.

Nella parte inferiore sono presenti due footswitch: quello di sinistra (bypass) attiva il segnale del POD, mentre quello di destra (tap) serve a inserire il tempo per gli effetti a tempo (delay, modulazione). Dal lato opposto si accede al vano batterie, che ospita tre batterie AA, in modo che il POD Express Guitar possa essere utilizzato anche in viaggio senza alimentazione di rete. Il consumo di energia è moderato: la misurazione con un misuratore di mA 1Spot ha mostrato un consumo di corrente di 98 mA.

Le connessioni del Line 6 POD Express Guitar

Le connessioni principali, l’ingresso per la chitarra e le due uscite in formato jack da 6,3 mm, si trovano nella parte frontale. Segue una connessione per un pedale di espressione esterno o un footswitch per il controllo del volume, l’attivazione di singoli effetti o simili. La porta USB-C può essere utilizzata per collegarsi a un computer o a un dispositivo mobile, sia per installare aggiornamenti del firmware sia per utilizzare il POD Express Guitar come interfaccia audio. Il software di editing non viene fornito. Sul lato sinistro si trova la connessione per le cuffie (jack stereo da 3,5 mm) con un controllo per la regolazione del volume generale.

Funzionamento del Line 6 POD Express Guitar

Il funzionamento avviene esclusivamente tramite i quattro controlli e l’encoder. Nel primo livello, gli effetti vengono impostati tramite i quattro controlli. Per il delay, il riverbero e la modulazione si seleziona l’effetto e se ne determina l’intensità; per la distorsione si determina il livello di distorsione. L’intera gamma di controlli è composta da quattro intervalli, che si presentano come segue per il controllo Mod e di conseguenza per gli altri effetti:

  • ore 7-9 circa Chorus
  • ore 10-12 circa Flanger
  • ore 13-15 circa Phaser
  • ore 15-17 circa Tremolo

L’encoder centrale (Amp) seleziona i singoli modelli di amplificatore, tra i quali è possibile sceglierne sette, ciascuno con il relativo cabinet. I parametri dell’amplificatore Gain, Mid, Bass, Treble e Channel Volume vengono impostati con i quattro controlli e l’encoder sul secondo livello quando si preme il tasto Alt. La Presence e il Master Volume vengono poi regolati tramite i controlli del delay e del riverbero quando si tengono premuti contemporaneamente i tasti Alt e Tap. Nella pratica, questa operazione si rivela un po’ complicata se si vuole anche suonare le corde della chitarra con la mano destra per testare il suono. Ma in realtà funziona anche con una mano sola e con un po’ di acrobazia delle dita: premete con il pollice e il medio, regolate con l’anulare e l’indice.

Una volta impostato il tutto, è possibile salvare le impostazioni come preset. Ne sono disponibili 21, richiamabili tramite i due footswitch: prima si premono entrambi, poi con i singoli comandi si passa avanti o indietro; quando si premono di nuovo entrambi, si seleziona la nuova preimpostazione.

Il Line 6 POD Express Guitar alla prova pratica

Per la parte pratica, il POD Express Guitar è collegato direttamente all’interfaccia audio (UA Apollo 8). Tutti gli effetti ascoltati durante il test provengono dal POD Express Guitar.

Stai visualizzando un contenuto segnaposto da Youtube. Per accedere al contenuto effettivo, clicca sul pulsante sottostante. Si prega di notare che in questo modo si condividono i dati con provider di terze parti.

Ulteriori informazioni

I modelli di amplificatore del Line 6 POD Express Guitar

Cominciamo con i sette modelli di amplificatore senza effetti aggiuntivi. Nella maggior parte degli esempi ho aggiunto solo un po’ di riverbero del POD Express Guitar. I modelli di amplificatore coprono la solita gamma, dal pulito all’high-gain, il che significa che il POD Express Guitar può essere utilizzato in modo molto versatile in diversi stili musicali. A me piacciono di più i suoni/amplificatori puliti, perché i suoni di distorsione degli amplificatori sono a volte un po’ confusi e indefiniti nelle gamme di frequenza più basse.

Secondo il produttore, alcuni modelli Helix sono integrati, ma per quanto riguarda la trasparenza, il POD Express Guitar è ancora nettamente indietro rispetto ai suoni dei modelli HX. Ma questo dovrebbe essere chiaro anche perché per il nostro apparecchio di prova si paga solo un terzo di quanto si spenderebbe per un HX Stomp.

0:00
0:00
Clean – Fender Princeton Reverb (Stratocaster)
Special – Line 6 Litigator (Stratocaster)
Chime – Matchless DC30 – Canale Clean (Stratocaster)
Dynamic – Ben Adrian Cartographer (Stratocaster)
Crunch – Friedman BE-100 – Canale BE/HBE (Les Paul)
Heavy – Line 6 Oblivion (PRS Holcomb)
Lead – Peavey 5150 (PRS Holcomb)
I sette modelli di amplificatore e gli effetti disponibili coprono un’ampia gamma di suoni di chitarra

Gli effetti del Line 6 POD Express Guitar

Il prossimo passo sono gli effetti: inizialmente ci si concentra su un gruppo di effetti e si suonano tutti e quattro i modelli di effetti uno dopo l’altro. Le impostazioni di base degli effetti sono ben scelte, in modo che i soliti suoni di base con amplificatori ed effetti siano costantemente presenti. Anche dal punto di vista sonoro, il tutto si colloca nella stessa gamma dei modelli di amplificatori. Naturalmente, non ci si deve aspettare suoni da pedali boutique.  

0:00
0:00
DIST Check: Boost – Overdrive – Distortion – Fuzz (Stratocaster)
MOD Check: Chorus – Flanger – Phaser – Tremolo (Stratocaster)
DELAY Check: Analog – Digital – Tape – Pong (Stratocaster)
REVERB Check: Spring – Hall – Plate – Space (ES-335)

Line 6 POD Express Guitar – Combinazioni di amplificatori ed effetti

Di seguito sono riportati tre esempi di combinazioni di effetti. Gli effetti di modulazione sono suoni stereo piuttosto ampi con chorus e tremolo, oltre al pong delay. A seconda della combinazione, il suono complessivo può diventare poco definito quando si utilizzano più effetti. 

0:00
0:00
Crunch Amp – Flanger – Tape Delay – Space Reverb (ES-335)
Special Amp – Fuzz – Tape Delay (ES-335)
Crunch Amp – Boost – Chorus – Digital Delay – Hall (Les Paul)

Il POD Express Guitar in una band

Infine, è possibile ascoltare il POD Express Guitar ancora una volta in un arrangiamento completo per band con diversi suoni di chitarra.

0:00
0:00
POD Express Guitar in un arrangiamento per band

Line 6 POD Express Guitar: alternative e competitor

Se si considerano i multieffetto con modellazione di amplificatori nella fascia di prezzo fino a circa 250 euro, vanno menzionati l’Hotone Ampero Mini o il Boss IR-2 in un formato altrettanto compatto. Tuttavia, quest’ultimo offre solo amplificatori e casse, mentre l’Ampero Mini ha una struttura più complessa e può essere modificato tramite un display. Se preferite un controllo semplice con pochi parametri e senza display, sarete soddisfatti del POD Express Guitar. In questa fascia di prezzo sono disponibili anche multieffetto con più opzioni di commutazione e un pedale di espressione integrato, tra cui l’Harley Benton DNAfx Git a meno di 150 euro o il Mooer GE 200 a circa 230 euro, anche se questi occupano un po’ più di spazio sulla pedaliera.

Hotone Ampero Mini Vanilla

Hotone Ampero Mini Vanilla

Valutazione dei clienti:
(30)
Boss IR-2 Amp & Cabinet

Boss IR-2 Amp & Cabinet

Valutazione dei clienti:
(6)
Harley Benton DNAfx GiT

Harley Benton DNAfx GiT

Valutazione dei clienti:
(418)
Mooer GE 200

Mooer GE 200

Valutazione dei clienti:
(262)

Line 6 POD Express Guitar: le nostre conclusioni

Il Line 6 POD Express Guitar è una soluzione compatta per la modellazione di amplificatori ed effetti. I sette modelli di amplificatore e gli effetti disponibili coprono un’ampia gamma di suoni di chitarra e l’editing con i cinque controlli è facile, ma ha due volti: è possibile regolare rapidamente i suoni, ma se si desidera mettere a punto gli effetti, si incontrano alcuni ostacoli. Inoltre, non è ovvio come siano impostati i parametri dell’amplificatore, ad esempio.

Ma proprio perché il numero di parametri da regolare è gestibile e nella pratica si ha bisogno di pochi preset, l’editing è semplice e veloce. In termini di suono, il POD Express Guitar si colloca nella fascia media; mi sono piaciuti i suoni puliti, ma mi sono mancati i suoni armonici in overdrive degli amplificatori distorti rispetto agli amplificatori valvolari o ai modellatori di amplificatori digitali di alta qualità. Ma a un prezzo di poco superiore ai 200 euro, non ci si può aspettare una qualità sonora di alto livello, ovviamente. A mio parere, il POD Express Guitar è adatto per registrazioni demo e per esercitarsi a casa. Per un uso serio sul palco e in studio, tuttavia, consiglierei piuttosto uno dei modelli HX.

Line6 Pod Express Guitar

Line6 Pod Express Guitar

Valutazione dei clienti:
(6)
Il Line 6 POD Express Guitar è facile da usare e può essere utilizzato anche come interfaccia audio USB
  • Specifiche tecniche
  • Produttore: Line 6
  • Modello: POD Express Guitar
  • Tipo: pedale multieffetto con amp modeling
  • Origine: Vietnam
  • Controlli: Dist, Mod, Delay, Reverb, Amp
  • Connessioni: Guitar In, 2x Output, FS 3/4, USB-C, Phones Out
  • Modelli di amplificatore/cabinet: 7
  • Modelli di effetti: 16 e Looper
  • Effetti simultanei: 4
  • Interruttori: Bypass, Tap
  • Consumo di corrente: 98 mA
  • Tensione: 9V (polo negativo interno)
  • Memoria: 21 preset
  • Dimensioni: 90 x 128 x 51 mm (L x P x A)
  • Peso: 343 grammi
  • Prezzo: 218,00 euro (aprile 2024)

* Questo post contiene link affiliati e/o widget. Quando acquistate un prodotto tramite un nostro partner affiliato, riceviamo una piccola commissione che ci aiuta a sostenere il nostro lavoro. Non preoccupatevi, pagherete lo stesso prezzo. Grazie per il vostro sostegno!

Emanuele Pellegrino